La Libertas Atletica Forlì protagonista ai campionati italiani di Grosseto

A Grosseto la Libertas Atletica Forlì ha presentato tre atleti nella stessa pedana, quella degli under 23

Questo Covid ha messo in ginocchio l’atletica internazionale. Sarebbe stato l’anno delle Olimpiadi di Tokio, sarebbe stato l’anno dei Mondiali under 20, ma in questo strano 2020 l’attività nazionale è stata salvata. La città di Grosseto, con un impianto davvero invidiabile, da venerdi a domenica scorsi ha fatto da palcoscenico al futuro dell’atletica italiana con gli Junior under 19 e le Promesse under 23 per il titolo più ambito, quello di Campione d’Italia.

La città di Forlì è forte di una tradizione romagnola iniziata nel 1955 quando il forlivese Raffaele Bonaiuto il giorno dell’inaugurazione del Campo Scuola, l’attuale Campo C. Gotti, fece a soli 17 anni il record italiano assoluto di lancio del giavellotto allora anche record mondiale dei diciassettenni e primo giavellottista a superare i 70 metri in Italia, tradizione poi confermata con Giuliana Amici, prima donna a superare i 50 metri, collezionando titoli e primati italiani e con una carriera sportiva davvero invidiabile. Una scuola che ha sfornato generazioni di forti giavellottisti e continua a farlo.

A Grosseto, la Libertas Atletica Forlì, ha fatto già un record, presentandone tre nella stessa pedana, quella degli under 23. Tutti hanno lanciato molto forte: Francesco Bertozzi si è classificato quinto con 60.72 metri, Matteo Castelvetro ottavo con 57.30 metri e Giovanni Benedetti 13esimo con 50.78 metri. Ma c’è anche un quarto atleta con i colori bianco rossi forlivesi che ha onorato la tradizione, prendendosi gli applausi del pubblico. Lo Junior Francesco Amici, alla sua nona gara del decathlon, è stato protagonista nella pedana del giavellotto, allungando il personale a 54.26 metri: sommando i punti delle sue dieci fatiche si è classifica nono, ma questa è un'altra storia da raccontare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

Torna su
ForlìToday è in caricamento