menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La pioggia manda in tilt Quartararo: trionfa Petrucci, Dovizioso 4°

Out Valentino Rossi, Alex Rins e Franco Morbidelli per cadute e Jack Miller per un problema tecnico

È arrivata la pioggia a mescolare la carte in tavola a Le Mans. Giove Pluvio manda in alto mare i piani di Fabio Quartararo, mentre premia a sorpresa Danilo Petrucci. Il ternano della Ducati ad oltre un anno di distanza (era la gara del Mugello) ritrova il gradino più alto del podio sul terreno preferito: il bagnato. In una stagione caratterizzata da tante spine, Petrux ha tirato fuori gli artigli, cogliendo l'opportunità e facendo suo il Gran Premio di Francia. La voleva a tutti i costi questa vittoria. E lo ha dimostrato mostrando i muscoli ad Andrea Dovizioso quando il forlivese l'ha attaccato. La MotoGp ritrova un Marquez sul podio: è Alex, fratello dell'otto volte campione del mondo, in netta crescita con la sua Repsol Honda in questa seconda parte di stagione. Terzo posto per Poi Espargaro (Ktm).

Petrucci è il settimo vincitore diverso in questo Mondiale: "E' una sensazione incredibile, avevo un buon feeling sull'asciutto, ma sono riuscito a farcela anche sul bagnato, di solito vado veloce con la pioggia. Questo è un sogno, dedico questo successo a tutte le persone che hanno creduto in me in questi tempi difficili". "La sensazione è bellissima - afferma Marquez -. Non è stato facile, ma sono riuscito a conquistare la giusta fiducia giro dopo giro. Sapevo che avevamo la moto per poter lottare per il podio. Sono contentissimo per il team, che mi sostiene anche nei momenti difficili".

Voleva la vittoria Dovizioso, ma nel finale ha dovuto fare i conti col degrado delle sue Michelin: quarto posto in difesa e punti importanti in chiave Mondiale approfittando del naufragio di Quartararo, alla fine nono, e di Joan Mir, undicesimo. Decimo Maverick Vinales, incappato in un'altra domenica incolore. “Sono un po’ deluso, perché credevo di poter ottenere un risultato migliore - afferma Dovizioso -. Danilo era molto veloce e stava guidando veramente bene. Sono riuscito a stare con lui per quasi tutta la gara, ma sul finale abbiamo forse pagato una scelta di gomma errata. Montavo una soft sia all’anteriore che al posteriore e negli ultimi giri non riuscivo più a curvare correttamente. In queste condizioni è sempre difficile fare la scelta corretta, perché non sai mai se la pista rimarrà completamente bagnata o inizierà ad asciugarsi. Peccato. In ogni caso, abbiamo guadagnato punti preziosi per il campionato e sono contento per la vittoria di Danilo. Ora siamo già concentrati sulla prossima gara ad Aragón".

Out Valentino Rossi, scivolato alla prima curva dopo il via, Alex Rins (Suzuki) e Franco Morbidelli (Yamaha Petronas) per cadute e Jack Miller (Ducati Pramac) per un problema tecnico. Quartararo resta leader con 116 punti davanti a Mir (105) Dovizioso (97) e Viñales (96). Il mondiale resta apertissimo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento