menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Poderi dal Nespoli debutta sul diamante del Buscherini affrontando i Thunders

Statisticamente è già la terza giornata, ma solo questo sabato la Poderi dal Nespoli fa il suo esordio sul diamante di casa.

Dopo il pareggio nella prima di campionato contro le BlueGirls Bologna, nella seconda giornata la formazione forlivese ha osservato il proprio turno di riposo (il girone B è rimasto con un numero dispari di squadre dopo il forfait dello Staranzano). Oggi Forlì ritorna in campo, contro un’avversaria che non fa mistero di puntare alla post season: le Thunders di Castelfranco veneto. Rinforzatesi durante l'inverno con l'ex forlivese Avanzi, dal La Loggia, e le due staranzanesi Cernecca e Casetta, le Thunders di Adriano Morabito vengono da due pareggi in altrettanti match: prima a Roma, vittoria larga e sconfitta all’ultimo inning; poi con Pianoro, che dopo il pari imposto a Forlì ha fatto il bis con Castelfranco. Nota particolare: contro Bologna le Thunders hanno vinto garauno nonostante un minor numero di valide e uno sproposito di cinque errori. Proprio gli errori, dodici in quattro partite, possono essere un punto di debolezza.

Non che le percentuali difensive romagnole siano sfavillanti, la Poderi dal Nespoli sarebbe penultima per statistiche di difesa proprio davanti a Castelfranco, però parliamo di un campione di due partite giocate, sono discorsi con poco senso. E' del tutto normale essere alla ricerca dei meccanismi corretti per una squadra che deve fare i conti con alcuni nuovi inserimenti e altrettante assenze; non è facile il lavoro per lo staff tecnico. Play ball alle ore 18, mentre il match serale inizierà alle 20,30. In garauno, il manager forlivese Soça darà la palla a Cacciamani, in batteria con l’americana Spivey, mentre per garadue la scelta cadrà su Zanotti incrociata con Maroni. Castelfranco ha il proprio pitcher di punta nell'americana Ybarra, che finora ha raccolto due vittorie su due partite lanciate: i suoi 18 strike out e le appena 4 valide al passivo la annunciano come un avversario tosto per l'attacco forlivese, che pure nei due incontri giocati ha già fatto buone cose. Nella rotazione delle Thunders, Ybarra è affiancata da Accordi e Salis; e siccome da quest’anno il regolamento sancisce che la straniera può lanciare anche tutte e due le partite, basta non superare i ventuno eliminati nelle due gare, è più che prevedibile una staffetta tra lanciatori come già avvenuto in gara 1 contro Bologna. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento