menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La rabbia del mister: “Che gruppo! Ma ci tocca vivere alla giornata”

Il tecnico dei biancorossi analizza il miracolo sfumato contro Barcellona. Intanto annunciata per mercoledì sera, con entrata a offerta libera, un'amichevole di lusso contro la Virtus Bologna.

“Dopo tante difficoltà, aver trovato la quadra, eravamo riusciti ad essere ottavi, in piena lotta play-off e con sette partite su dodici ancora da giocare in casa. Chi era al Palazzetto stasera l'ha visto: questa era una squadra vera, con carattere; ora ci tocca vivere alla giornata e forse vedere sfaldarsi tutto”. E' una tigre in gabbia, coach Sandro Dell'Agnello. La “sua” FulgorLibertas ha lasciato sul campo, dopo aver lottato a testa altissima in sfregio alle difficoltà societarie e al mercato in uscita in ebollizione contro un mulino a vento di nome Barcellona per 38', una vittoria tanto impronosticabile quanto giusta. “Senza serenità, senza il nostro miglior giocatore (Roderick, ndr), moralmente credo avremmo meritato noi – dice Dell'Agnello –. Invece i due punti se li è presi la Sigma. Per quel poco che avevamo preparato avevamo deciso di non concedere loro tiri da tre facili; nel finale, vuoi la scarsa lucidità vuoi la stanchezza, abbiamo proprio subito tre triple aperte. Anche se potevamo esser più precisi nell'esecuzione e fare qualche libero in più, però non voglio gettare la croce addosso a nessuno. Resta il rammarico fortissimo per una partita che, se portata inporto, ci avrebbe dato fiducia ed entusiasmo”. Per un tecnico che il pallone se lo mangerebbe, trovarsi poi a gestire, oltre al marasma emotivo di un “liberi tutti” buttato là dal duo Grazioso-Giannelli martedì scorso, pure infortuni un po' particolari come quello di Terrence Roderick (0 minuti in campo) non è semplice. “Poteva giocare, almeno qualche minuto? Bella domanda. Ufficialmente aveva male alla schiena”. Ufficialmente...

Battute finali per la società con il diesse Ario Costa che annuncia la già più volte ventilata “amichevole di lusso”. Avversaria, mercooledì ore 20:30 con entrata a offerta libera, la Virtus Bologna. Intanto è partita anche la rendicontazione del progetto di salvataggio Time-out: 2 gli sponsor da 5.000 in verità affatto nuovi essendo del Gruppo Luxury Living, più uno da 1.500 per “brandizzare” una partita (pure qui zero sorprese essendo di Romagna Fiere) e due donazioni da 650 euro all'Associazione Forlì per il Basket.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento