menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le Gamberi exploit a Brescia: violata la tana della Leonessa 93-97

Secondo successo consecutivo per i biancorossi che sbriciolano la Centrale del Latte grazie alle prove monstre di Bo Spencer, Miro Todic e "Tex" Tessitori.

Quale sarà il ruolo che davvero Forlì potrà ricoprire in questa LegaDue, lo diranno le due prossime partite casalinghe, rispettivamente con Bologna e Trento. Fattostà che da stasera, qualcosa in più sulle reali potenzialità di questa FulgorLibertas fumantina ed emotiva, c'è. Dopo aver, infatti, ciccato in serie tutti gli appuntamenti utili per dimostrare d'esser una papabile compagine da play-off di LegaDue – leggasi i ko in tutte le partite in casa – Forlì è riuscita a fare per la prima volta in stagione, la voce grossa: a dar continuità al suo gioco e alle vittorie, facendo saltare il banco dell'ostica Centrale del Latte Brescia. Un avversario arrivato in buona forma alla partita (in casa sconfitta solo dalla corazzata Casae) e che nel match ha avuto dalla sua ottime cose dall'intero quintetto – dall'ala Michael Jenkins semplicemente tarantolato (31 punti con 7/14 da 3 e numeri da circo cinese) a Ray Giddens faro nel secondo tempo, dall'ellenico Nikos Barlos, al passaportato Fernandez. Forlì, pur patendo un po' di alti e bassi specie nel III periodo, è stata però brava a sfoderato una gran prova del collettivo, godendo, soprattutto, delle prove super di Bo Spencer (23 punti e 33 di valutazione), Miro Todic (sue tre triple consecutive in avvio di ultimo periodo fondamentali per ricucire dal 78-70 al 78-79) e Amedeo “Tex” Tessitori, al suo carreer-high con 20 punti e tanta intensità anche difensiva.

Primo quarto – A un inizio sonnecchiante (2-4, 2'30”) segue improvvisa un'accelerazione che fa schizzare i punteggi: gli USA Giddens e Jenkins per Brescia, Roderick e Musso per Forlì, mettono punti in carniere come nulla fosse (9-8, 5'20”). Michael Jenkins conferma d'essersi acceso e con due triple imprime il primo sigillo al match: 15-8, 4'. Dell'Agnello chiama time-out per affidarsi, al rientro, all'effetto “T”: Terrence (Roderick) e Tessitori. L'asse formato dalla guardia USA e dal giovanissimo pivot, rende un minimo abbrivio (17-14), però insufficiente a ribaltare l'inerzia. Brkic punisce infatti dall'arco (20-14, 7'30”). Solo una fiammata di Todic consente alla FL di chiudere il periodo in galleggiamento: 22-18.

Secondo quarto – Loschi con 5 punti imprime ulteriore accelerazione (27-20, 11') al match ma la difesa FL sale di tono permettendo a Borsato prima (bomba, 29-25) e al duo Todic-Tessitori bravi a palesare la leggerezza dei lunghi bresciani di rimettere tutto in asse: 31-30 su tripla di Tex (13'15”). Jenkins e Brkic urtano ancora (38-32, 15') ma ecco scatenarsi Bo Spencer: silente fino a questo momento il play Usa ha un vera esplosione, stile Trieste: si beve Scanzi, infila jumper, tripla e due liberi (dopo tecnico a Brkic che poi commette pure il suo 3° accomodandosi anzitempo in panca). Sette punti che permettono a Forlì, senza neppure accorgersensene, di mettere a segno il primo sorpasso: 38-39 (16'45”). Jenkins butta ancora legna sul fuoco, aiutato dall'ex nazionale greco Barlos ma senza Brkic e con il chilometrico Cuccarolo a stentare, a dar manforte a Bo ci pensa Soloperto. Si va al riposo con Forlì avanti 44-50.

Terzo quarto – Pronti via: Jenkins bomba e Giddens percussione ed è subito tutto da rifare: 50-50 (22'). Forlì fatica a ritrovare le misure difensive ai frombolieri lombardi e così Giddens, sonnolento nel primo tempo, ingrana sfoderando il costume da condottiero. Fortunatamente Dell'Agnello pesca in Natali il jolly: l'ala toscana insacca 5 punti consecutivi e riporta Le Gamberi avanti, 57-61 (25'45”). Natali è troppo solo e la Centrale riprende le redini della partita. I quarto si chiude 73-70 con Barlos e Fernandez a metter la firma nel contro break.

Quarto quarto – L'ultimo periodo si apre con due rasoiate, una di Giddens nel cuore dell'area, l'altra di Fernandez dalla lunga: 78-70, 32'. Un -8 che fa tremare Forlì. C'è rischio disfatta, un rischio spazzato via da Todic che in piena trance agonistica, con tre triple, guida Le Gamberi a impattare, 81-81 (33'). Seguono scambi a vuoto intervallati dal 5° pesantissimo fallo di Roderick. Nell'aridità generale sale in cattedra Tessitori e mentre Jenkins cicca la tripla dell'ennesimo sorpasso, Musso e Spencer castigano: 85-91 (37'). A Barlos (88-91) risponde ancora Tex (88-93) che riesce a confezionare due buone difese, guadagnandosi i liberi del +5 (89-94) a 1'30” dalla fine. Brkic sbaglia tripla e Todic mette un mattone pesantissimo segnano da da 2 l'89-96 su assist di Musso. Non è finita: Barlos prima l'infila dalla media poi ruba palla a Tessitori per servire a Jenkins assist utile per il nuovo -3, 93-96. Mancano 60” dalla fine. Borsato dalla lunga sbaglia il tiro del ko ma prima Barlos (nel frattempo Spencer, spedito in lunetta, fa 1su2: 93-97) poi Giddens (a 15” dalla fine) sparano le triple delle ultime speranze bresciane sul ferro.

Centrale del Latte Brescia 93

Le Gamberi FulgorLibertas Forlì 97

(22-18; 44-50; 73-70)

BRESCIA – Barlos 14, Fernandez 12, Jenkins 31, Giddens 17, Brkic 10, Stoijckov ne, Scanzi, Loschi 5, Dalovic ne, Cuccarolo 4, Lombardi, Vinati ne. All. Martelossi.

FULGORLIBERTAS – Spencer 23, Tessitori 20, Todic 20, Borsato 5, Musso 9, Roderick 10, Nervegna ne, Soloperto 3, Natali 7, Basile ne. All. Dell'Agnello

NOTE – Brescia 2p 21/42 (50%), 3p 13/35 (37.1%), liberi 12/16 (75%), rimbalzi tot 32 (13 off); Forlì 2p 29/40 (72.5%), 3p 9/19 (47.4%), liberi 12/16 (75%), rimbalzi tot 32 (3 off)

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento