La Libertas Hockey domenica a Treviso

Dopo aver esordito con un paio di sconfitte, tra l’altro incassate contro due delle migliori formazioni di questo campionato, domenica (ore 18) la Libertas Hockey Forlì

Dopo aver esordito con un paio di sconfitte, tra l’altro incassate contro due delle migliori formazioni di questo campionato, domenica (ore 18) la Libertas Hockey Forlì salirà a Treviso per sfatare il proverbiale “non c’è due senza tre” sulla pista dei Galloway Hockey Treviso, formazione che in classifica condivide con i forlivesi l’ultima posizione.

Ai romagnoli infatti, nella passata stagione quinti classificati e in lizza per il terzo posto fino all’ultima giornata, il ruolo di “fanalino di coda” sta stretto e la sfida con i veneti sarà il banco di prova giusto per dimostrare di esserci e di poter dire la loro.

Nella passata stagione Forlì vinse entrambe le partite contro Treviso (rispettivamente 6-4 in trasferta e 5-2 in casa), ma questa volta il compito si preannuncia più arduo, perché coach Domenico Comai non potrà schierare tutti gli effettivi, con Andrea Bandini ancora indisponibile e Augusto Carpeggiani in fase di recupero da un infortunio.

Esordio stagionale, invece, per il difensore Luciano De Blasio. Alla trasferta prenderanno parte anche le formazioni Under 15 e Under 17 del settore giovanile della Libertas Hockey, che sfideranno con i pari categoria veneti prima del match della serie A2.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento