menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tommaso Marino

Tommaso Marino

Fulgor, Marino a forza nove: “Contro Jesi non ci mancherà l'entusiasmo”

L'ambiente forlivese è carico per il match della riscossa con l'Aurora; unico cruccio, la condizione di Federico Lestini: appena tesserato, il giocatore si è già scavigliato.

Testa bassa e pedalare senza fermarsi mai. Predica grinta e velocità il neo play fulgorino Tommaso Marino in vista dell'incontro di domenica con la Fileni Jesi del terzetto Hoover-McConnell-Maggioli. Incontro “verità” alla luce dell'amaro stop con Imola, dei movimenti nelle retrovie di della classifica (leggasi il fanalino S.Antimo che ha cominciato a vincere) e di qualche mugugno settimanale della tifoseria.

Per portar a casa i due punti, fondamentale sarà l'apporto in cabina di Tommaso Marino, ormai sempre più a suo agio nei panni di mente della MarcoPolo: “Rispetto alla settimana scorsa, a parte la comprensione degli schemi, è il feeling con i compagni, il sapere dove e quando vogliono la palla a esser certamente migliorato. Entrare in un gruppo già rodato non è mai immediato ma io mi sto impegnando al massimo, resto concentrato cercando di evitare ogni tipo di pressione”.

Con appena dieci giorni di allenamenti, la ricetta del neo regista per tornare alla vittoria è chiara: “Questa squadra ha tanto talento e potenza fisica. Per rendere al massimo l'unica cosa che non ci deve mai mancare è l'entusiasmo, la voglia di correre, il giocare a testa alta; non dobbiamo deprimerci dopo un tiro sbagliato o una palla persa. D'altronde sono aspetti che fanno parte del nostro gioco basato sulla transizione e la rapidità. Ne abbiamo parlato ed è quanto lo stesso coach ci ha detto”.

Altro punto, la difesa, molto più croce che delizia nel derby con l'Andrea Costa: “In settimana – spiega l'ex Ostuni – abbiamo lavorato duro sui pick 'n' roll che ci sono costati caro con Imola. Anche Jesi, potendo contare su Hoover, McConnell e un lungo dalla buonissima mano come Maggioli, sicuramente li farà spesso. Noi siamo pronti”.

Nel frattempo si aggiunge un altro capitolo alla saga delle sfortune: venerdì durante l'allenamento Federico Lestini si è scavigliato. Uscito dalla doccia zoppicando, il suo utilizzo contro i marchigiani è in dubbio anche se sicuramente sarà tra i 12 a referto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento