menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non solo F3, ma anche il salto in F2: due grandi sfide nel 2021 per l'highlander Matteo Nannini

Dopo aver annunciato il matrimonio con Hwa RaceLab, il 17enne ha deciso di intraprendere un doppio impegno, cimentandosi sia nel campionato di F3 che in quello di F2

Una sfida che non ha precedenti: disputare due campionati internazionali in un'unica stagione. Questo highlander ha un nome ed è di Forlì: Matteo Nannini. Dopo aver annunciato il matrimonio con Hwa RaceLab, il 17enne ha deciso di intraprendere un doppio impegno, cimentandosi sia nel campionato di F3 che in quello di F2, categorie anticamera alla Formula 1. "Quarantacinque gare saranno piuttosto impegnative, ma mi sento pronto e determinato a crescere il più possibile - sono le parole di Nannini -. Non vedo l’ora che inizino i test".

Nannini ha già dimostrato la voglia di imparare e farlo velocemente. Matteo ha bruciato rapidamente le tappe dopo essersi messo in luce nei kart e quindi in F4 Uae, dominando il campionato nel 2019 (campione da rookie con due gare d'anticipo) con sette vittorie, sedici podi e sei pole position. Il 2020 è stato quello del debutto in F3, col team Jenzer Motorsport, ha colto un bellissimo podio a Barcellona ed una prima fila nella gara di casa a Monza. Quest'anno sarà la seconda stagione in questa categoria e con Hwa RaceLab ci sono tutti gli ingredienti per ambire a qualcosa di importante. Il 2021 segnerà quindi l'esordio in F2.

A Sakhir, in Bahrain, lo scorso dicembre ha già avuto modo di prendere le misure con la monoposto del team di Affalterbach. Un doppio impegno importante per accarezzare da vicino il sogno chiamato F1.  “Sarà il mio primo anno in F2 e so che non sarà facile, ma voglio imparare il più possibile - afferma il forlivese -. Sono fiducioso per quanto riguarda la F3. Si tratta della mia seconda stagione nella serie e sono sicuro che Hwa mi fornirà un pacchetto competitivo che mi permetterà di fare bene in pista". Sul futuro: "Credo molto nel programma F1 talent factory di Hwa e sono contento, dato che il mio doppio impegno nel 2021 sarà fondamentale per avvicinarmi ulteriormente alla Formula 1".

Tanta fiducia nel talento forlivese anche dal team principal di Hwa Racelab, Thomas Strick, che parla di "decisione coscienziosa". "Il vantaggio per il giovane pilota è che può essere introdotto più rapidamente alle alte prestazioni di una vettura di Formula 1, poiché la vettura di Formula 2 si avvicina molto di più a questo livello", ha illustrato. 17 anni sì, una bellissima carriera tutta da cavalcare, ma anche già tanta esperienza. Ad affiancare Matteo ci sarà in F2 il romano Alessio Deledda, a formare così una coppia tutta italiana.

Il tour de force

I primi test invernali di F3 si disputeranno il 25 e il 26 febbraio sul tracciato di Jerez De La Frontera, nel sud della Spagna, mentre il 16 e il 17 marzo al Montmelò (Barcellona) e il 3 e 4 aprile a Spielberg, in Austria. Il campionato prenderà il via in occasione del Gran Premio di Spagna di Formula 1 a Barcellona dal 7 al 9 maggio. Il semaforo verde della F2 scatterà nella seconda settimana di marzo (9, 10 e 11 marzo) sul circuito di Sakhir, una scelta non causale visto che la gara inaugurale del campionato si svolgerà proprio in Bahrain. Il secondo appuntamento sarà, invece, a Barcellona programmato per il 21, 22 e 23 aprile prima di riprendere a correre a Monaco nel mese di maggio. Il countdown è iniziato.

La Formula 2 disputerà otto round con tre gare per weekend. Dopo il via in Bahrain il 28 marzo in Bahrain, si tornerà in pista (covid permettendo) il 23 maggio sul tracciato di Montecarlo. A giugno è previsto un unico appuntamento, quello di Baku, così come a luglio quando si correrà a in Inghilterra a Silverstone, mentre a settembre è in programma il Gran Premio d'Italia a Monza a metà mese e quindi la tappa russa a Sochi. Il campionato si concluderà con le due trasferte di Jeddah, il 28 novembre, e di Yas Marina il 5 dicembre.

La Formula 3, dopo l'esordio del 9 maggio a Barcellona, tornerà in pista a fine giugno in Francia sul tracciato di Le Castellet, per poi affronterà la settimana successiva il Gran Premio d'Austria.Il primo agosto il tracciato dell’Hungaroring ospiterà i tre eventi del weekend, mentre a fine mese ci sarà l'appuntamento del Gran Premio del Belgio a Spa. Il penultimo appuntamento della stagione si terrà il 5 settembre sulla pista olandese di Zandvoort, mentre il gran finale, covid permettendo, è previsto il 24 ottobre sul tracciato texano di Austin.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento