Sport

Imola, una prova per accumulare esperienza. E Matteo Nannini matura a vista d'occhio

Le manche hanno riservato non pochi colpi di scena, con le classifiche rivoluzionate per effetto delle penalità comminate dai giudici.

Matura a vista d'occhio Matteo Nannini. Il talento forlivese, impegnato nel campionato Formula Regional e che vede tra i protagonisti David Schumacher, figlio dell'ex pilota di F1 Ralf, ha colto nella prova andata in scena lo scorso weekend all'autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola due sesti posti ed un nono posto. Le manche hanno riservato non pochi colpi di scena, con le classifiche rivoluzionate per effetto delle penalità comminate dai giudici.

Nannini è subito partito forte, nonostante in qualifica riteneva di poter fare di più. Al termine delle tre sessioni si è aggiudicato due partenze dalla terza fila grazie al sesto crono (per Gara-1 e Gara-3) e una dalla terza fila (7° tempo per Gara-2). Il forlivese è stato in grado di gestire con costanza e sangue freddo il sesto posto nella prima manche, riuscendo a tagliare il traguardo alle spalle di Guzman, il trio Prema e il vincitore Fraga.

Un passo in avanti è stato compiuto in Gara-2 con il sesto posto finale, recuperando quindi una posizione rispetto a quella di partenza, chiudendo a 4 secondidal gruppo di testa. Decisamente più complicata Gara-3, nonostante una buona qualifica. L’insidia è emersa alla partenza, con un problema alla frizione che ha impedito a Nannini di attaccare e recuperare posizioni. Malgrado lo spiacevole imprevisto, il forlivese è tornato alla carica in rimonta fino all’ottavo posto, poi penalizzato di 25 secondi per un contatto durante un sorpasso.

"Purtroppo ho avuto un problema alla frizione - racconta Matteo -. E' rimasta attaccata nel momento della partenza. Il motore andava su di giri, entrava il limitatore e ho dovuto inserire tutte le marce in 10 metri". La riflessione finale di Nannini verte sulla qualifica: "Dobbiamo sistemare qualche dettaglio. E’ fondamentale partire davanti perché è molto difficile superare, lo è stato soprattutto in un circuito come quello di Imola.” Mentre l’highlight del weekend è stato il sorpasso su Enzo Fittipaldi, un’altra dimostrazione di quanto Nannini sia riuscito ad avvicinarsi al livello di Prema al suo secondo round nella categoria. "Per me quel sorpasso vale come una vittoria", ha commentato Matteo.

A Imola si è disputata anche una quarta gara in qualità di recupero di quella cancellata a causa del maltempo nel round di Vallelunga. Nannini ha chiuso nono senza però accumulare punti, avendo partecipato al round di Vallelunga solo competendo per il Trofeo Aci. In questa manche la Scuderia DF Corse by Corbetta ha sostituito la frizione, responsabile delle grane di Gara-3. L’appuntamento è ora fissato tra due settimane a Barcellona. Nannini ci riproverà in Catalogna, in un circuito che conosce e ha sfidato in passato anche in condizioni meteorologiche avverse.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imola, una prova per accumulare esperienza. E Matteo Nannini matura a vista d'occhio

ForlìToday è in caricamento