menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forlì, è sprofondo rosso: Gomez illude, poi il Mezzolara è letale

Da segnalare come all'88 il Forlì sia rimasto in dieci uomini per l'espulsione di Souare che va ad aggravare la situazione degli indisponibili in vista del match contro il Mantova

Il Forlì è troppo fragile e in terra emiliana crolla sotto i colpi di un Mezzolara letale. E dire che per i galletti la partita sembrava essersi messa sui binari giusti perché al 26' Gomez era riuscito a trovare il vantaggio biancorosso. Un fuoco di paglia perché nel giro di dieci minuti, al 35esimo, Sereni per i padroni di casa agguanta subito il pari. Nella ripresa però il Forlì non decolla e soccombe sotto i colpi di un Mezzolara in palla e spietato: prima Negri al 77' poi Sereni in pieno recupero firmano il definitivo 3 a 1 che spegne gli entusiasmi in casa biancorossa. Da segnalare come all'88 il Forlì sia rimasto in dieci uomini per l'espulsione di Souare che va ad aggravare la situazione degli indisponibili in vista del match contro il Mantova. 

"Abbiamo fatto un buon primo tempo - esordisce mister Massimo Paci -. Siamo riusciti a controllare. Anche nel secondo tempo non c'erano le avvisaglie di prendere il secondo gol. Siamo stati condizionati dagli episodi. Abbiamo giocato un buon calcio. Quando c'era da ripartire l'abbiamo fatto bene. Faccio fatica a commentare questa sconfitta, fa molto male e brucia. Però la accettiamo e andiamo avanti col lavoro. È una squadra nuova, dovremmo concentrarci soprattutto sulla fase di possesso palla. Nella fase di non possesso siamo stati bravi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento