menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Michele Zambelli alla transoceanica Mini Transat, partenza posticipata

Posticipata la partenza della Mini Transat alla quale partecipa il forlivese Michele Zambelli. Una depressione Atlantica blocca gli 84 skipper nel piccolo porto della Bretagna

Posticipata la partenza della Mini Transat alla quale partecipa il forlivese Michele Zambelli. Una depressione Atlantica blocca gli 84 skipper nel piccolo porto della Bretagna. Una profonda depressione, che persiste sulla Baia di Biscaglia, avrebbe colpito la flotta passato Capo Finistere partendo domenica. Il Direttore della corsa Denis Hughes, dopo aver consultato tutti i partecipanti, ha così deciso di posticipare la partenza della Mini Transat.

Un fronte depressionario sta attraversando l’Atlantico nella zona delle Azzorre generando forte vento (oltre 40 nodi) e onde oltre i 4 metri che dovrebbe colpire la zona di Capo Finistere proprio al passaggio previsto della flotta dei partecipanti alla Mini Transat. Non è stata una decisione facile ma Denis Hughes ha dichiarato che la sicurezza degli skipper viene prima di tutto e lasciare che la flotta affronti tali condizioni è inaccettabile. Prima della decisione di posticipare la partenza era stata valutata l’idea di anticiparla a venerdì alle ore 18 e sarebbe stata attuata solo con l’unanimità dei concorrenti, ma alcuni skipper hanno dichiarato di non essere ancora pronti, confermando così il posticipo in data da destinarsi.

Domenica le barche sono uscite in mare per la parata “Les Iles de Guadalupe”, una regata tra la baia di Douarnenez e l’isola di Tristan nell’attesa della decisione per la data della partenza prevista per mercoledì  o giovedì a seconda dell'evoluzione meteo dei prossimi giorni.

Michele Zambelli skipper di Fontanot ITA 342.
Nato a Forlì nel 1990, è il più giovane italiano iscritto alla regata e sarà a bordo del Proto Fontanot ITA 342, un progetto realizzato nel cantiere riminese di Bert Mauri nel 2000. Per Michele Zambelli è la prima partecipazione alla Mini Transat. Lo skipper riminese Alessandro Zamagna, armatore di Fontanot, nel 2009 decide di prestare la sua barca al giovane romagnolo, dopo aver corso la stessa regata nel 2003, ritrovando in Zambelli lo stesso entusiasmo e la determinazione che sono necessari per affrontare il progetto Mini Transat, ma soprattutto per dare una continuazione a quello che è il sogno di molti velisti, navigare nel Grande Blu in solitario. Esattamente dopo 10 anni Fontanot tornerà in oceano.

La regata.

La Mini Transat è la regata oceanica in solitario più impegnativa del panorama delle "Course au large". Nessun contatto, nessuna strumentazione di ultima generazione per percorrere le oltre 4200 miglia che porteranno gli skipper da Douarnenez a Guadalupe con una sola sosta a Lanzarote.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento