rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Sport

Al Morgagni arriva la Ribelle, mister Gadda avverte: "Ci vuole un Forlì perfetto"

Quanto alla classifica, Gadda è stato chiaro: "Dobbiamo pareggiare il numero di partite con gli altri e poi vediamo. Dobbiamo essere bravi e ragionare una partita alla volta”.

Contro la Ribelle ci vuole "un Forlì perfetto". Così mister Massimo Gadda alla vigilia dell'undicesima giornata di campionato, che vedrà i galletti impegnate tra le mure amiche del Tullo Morgagni. I biancorossi dovranno fare a meno di Cola ("si è allenato, ma è meglio non rischiarlo"), D'Appolonia (alle prese con un leggero stiramento al flessore che lo terrà fuori gioco per almeno un'altra settimana) e Angeli (influenzato). Gadda ha già annunciato gli undici che scenderanno in campo: Merelli, Bisoli, Fantini Vesi, Lo Russo, Capellupo, Baldinini, Enchisi, Nocciolini Personè e Turchetta.

"Sono contento di giocare in casa - ha osservato Gadda -. Abbiamo giocato sei partite fuori e tre in casa. Se potessimo scegliere vorremmo giocare sempre qua. In trasferta abbiamo fatto abbastanza  bene, in campi anche difficili”. Quella di domenica (fischio d'inizio alle 14.30, arbitra Marco Tedesco di Pisa coadiuvato dagli assistenti Alberto Martinelli di Lucca e Alessandro La Veneziana di Viareggio) non sarà una partita facile per i galletti: “La Ribelle è molto pericolosa fuori casa. Bernacci e  Graziani sono giocatori forti. È inutile che vi dica chi è Calderoni, il portiere. Stanno facendo molto bene e  dovremo stare molto attenti, svegli. Ci vuole un Forlì perfetto”.

Il mister non crede di non aver meriti nel recente andamento della squadra: “La condizione fisica è importante, ma è anche un discorso soprattutto di mentalità, di voler vincere la partita. La nostra squadra ha dei margini di miglioramento importante, sia a livello individuale, sia di gruppo. Con il lavoro, e l’atteggiamento che hanno questi ragazzi, c’è da essere fiduciosi”. Quanto alla classifica, Gadda è stato chiaro: "Dobbiamo pareggiare il numero di partite con gli altri e poi  vediamo. Dobbiamo essere bravi e ragionare una partita alla volta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Morgagni arriva la Ribelle, mister Gadda avverte: "Ci vuole un Forlì perfetto"

ForlìToday è in caricamento