rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Sport

Morale alto in casa Forlì dopo il 3-2 all'Imolese: "E' un punto di partenza"

Mister Eugenio Benuzzi tiene i piedi ben saldi per terra, invitando i suoi a "volare bassi"

E' alto il morale in casa Forlì dopo la vittoria di domenica pomeriggio contro l'Imolese. Mister Eugenio Benuzzi tiene i piedi ben saldi per terra, invitando a "volare bassi". I due gol subìti, osserva, "sono il punto di partenza per lavorare in futuro". Ma, osserva, "a giustificazione dei miei ragazzi avevo chiesto tanta spregiudicatezza. Noi abbiamo creato delle situazioni, non c’è stata una marcatura particolare su Belcastro e Carraro, cose che tutte le altre squadre fanno ma noi volevamo. Abbiamo messo due ragazzi giovani nella spina dorsale della squadra volendo mettere in difficoltà l’Imolese con la linea a tre, accorciando sempre in avanti e questo ha comportato soprattutto all’inizio, dei meccanismi non bene oliati soprattutto nella fase difensiva, però ci ha consentito quelle meravigliose azioni con Boilini che credo abbia riscaldato il cuore di tutti. Confesso che sto guardando solo le cose negative, ho chiesto di evidenziare gli errori fatti perché i campionati si fanno bene quando lo spettacolo si fa con l’attacco, per cui dobbiamo fare bene da un punto di vista difensivo".

Successivamente il mister si è espresso sui giocatori: "Un giocatore che secondo me merita un voto altissimo è Maioli, è un leone e ha commesso un errore, ma riaprendo una partita dove nel primo tempo i giocatori non si muovevano più; avevamo in mano la situazione ma è una buona base per ripartire. E’ chiaro che vogliamo volare molto bassi e questo ci consentirà di arrivare in zona play off perché voli pindarici non ne possiamo fare. Adesso abbiamo una squadra con la quale possiamo toglierci grandi soddisfazioni però non sempre gli avversari si chiamano Imola e non ho dovuto motivare assolutamente, anzi dovevo buttare acqua sul fuoco. Vi assicuro che è stata una settimana di un’intensità incredibile, ho dovuto frenare questa loro voglia di farsi trovare pronti".

Benuzzi conclude così: "Credo che la base di questo gruppo, sia stato il lavoro svolto dal gruppo precedente. I dirigenti mi hanno messo a disposizione una grande squadra. Un allenatore deve essere capace di fare tutto e deve creare una squadra che sia in grado di risolvere i problemi che il campo pone. Abbiamo vinto una battaglia, adesso dobbiamo continuare su questa via per vedere alla fine come sarà la guerra".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morale alto in casa Forlì dopo il 3-2 all'Imolese: "E' un punto di partenza"

ForlìToday è in caricamento