menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp Aragon, le Yamaha volano col freddo. Le Ducati no: Dovi 13esimo

Le M1 volano col freddo e si piazzano al vertice con Maverick Vinales (1'47"711) a dettare il passo davanti alle Petronas di Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, staccati rispettivamente di 249 e 447 millesimi

Le Yamaha alzano subito la voce nella prima giornata di prove libere del Gran Premio di Aragon. Le M1 volano col freddo e si piazzano al vertice con Maverick Vinales (1'47"711) a dettare il passo davanti alle Petronas di Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, staccati rispettivamente di 249 e 447 millesimi. Soffrono queste condizioni le Ducati, con Andrea Dovizioso solo 13esimo a 1.244 dalla virtuale pole position. "Facciamo fatica a mandare in temperatura la gomma anteriore, ma miglioreremo", ha sintetizzato ai microfoni di Sky Sport, Davide Tardozzi.

Questo spiega le difficoltà incontrate da Jack Miller e Danilo Petrucci, rispettivamente 13 e 15esimo, e da "Pecco" Bagnaia, addirittura 19esimo. Nella top ten ci sono le due Suzuki, con Joan Mir quarto ed Alex Rins decimo, mentre continua la crescita di Alex Marquez, ottavo con la sua Honda Repsol alle spalle di Cal Crutchlow (Honda Lcr) ed i fratelli Aleix (Aprilia) e Pol (Ktm) Espargaro. Nona l'altra Honda Lcr di Takaaki Nagakami.

"E' stata una giornata difficile a causa del freddo e del forte vento - afferma Dovizioso -. Con la nostra moto facciamo abbastanza fatica a scaldare le gomme con queste temperature così basse. Al mattino non siamo riusciti a combinare molto durante il primo turno, mentre nel pomeriggio abbiamo iniziato a lavorare in vista della gara. Sabato il vento dovrebbe calmarsi e quindi speriamo di poter utilizzare bene il tempo a disposizione per poter fare altri passi avanti”.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento