menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp, da Misano a Barcellona. Dovizioso: "Per giocarci il titolo non possiamo perdere tempo"

Dopo "la doppia di Misano", il Circus del Motomondiale fa tappa al Montmelò per il Gran Premio di Catalogna, ottava prova del campionato MotoGp. Dovizioso si presenta da capoclassifica con 84 punti

Chi va piano va sano e va lontano. Ma ora serve una sterzata decisiva per mantenere la leadership del campionato. Perchè gli avversari sono più che mai agguerriti. Dopo "la doppia di Misano", il Circus del Motomondiale fa tappa al Montmelò per il Gran Premio di Catalogna, ottava prova del campionato MotoGp. Dovizioso si presenta da capoclassifica con 84 punti, uno in più di Fabio Quartararo e Maverick Vinales e quattro dal pilota più in forma del momento, Joan Mir. Le caratteristiche del tracciato catalano si addicono alla Ducati, dove negli ultimi tre anni è salita per due volte sul gradino più alto del podio, nel 2017 con Dovizioso e l'anno successivo con Jorge Lorenzo. Dopo aver masticato amaro a Misano, Dovizioso vuole tornare a competere per le posizioni di vertice.

"Negli ultimi due gran premi purtroppo non siamo stati sufficientemente competitivi - esordisce -, ma cerchiamo di vedere il lato positivo delle due gare di Misano: siamo in testa al campionato, anche se la lotta è tutta aperta". Continua il forlivese: "Ancora ci manca velocità e per poterci giocare il titolo non possiamo perdere altro tempo. Dovremo adattarci all’asfalto del Montmeló che avrà sicuramente meno grip rispetto a quello di Misano e questo potrebbe rivelarsi un fattore determinante per tutti. Sono sicuro che, se continueremo a lavorare come abbiamo fatto in queste ultime settimane, presto arriveranno risultati migliori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento