rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Sport

MotoGp, da Misano ad Aragon. Dovizioso: "Possiamo lottare per vincere"

Il portacolori della Ducati si trova ora a 67 lunghezze dal capoclassifica Marc Marquez quando mancano sei gare alla fine del campionato.

Il Mondiale MotoGP sta ormai per entrare nella sua fase finale, con le ultime sei gare che si svolgono in meno di due mesi. Due appuntamenti in Spagna – il GP di Aragón ed il GP di Valencia il 18 novembre – fanno da parentesi alle quattro gare extra-europee (Tailandia, Giappone, Australia e Malesia). In questo weekend il tracciato nei pressi di Alcañiz si appresta quindi ad ospitare il quattordicesimo round della stagione. Andrea Dovizioso si presenta da secondo in classifica dopo l’ultima vittoriosa gara di Misano, il suo terzo successo della stagione.

Il portacolori della Ducati si trova ora a 67 lunghezze dal capoclassifica Marc Marquez quando mancano sei gare alla fine del campionato. Dovizioso ha corso tutte le otto edizioni del GP de Aragón e il suo miglior risultato è stato un terzo posto nel 2012. Nell’edizione dell’anno scorso, il forlivese ha lottato nel gruppo di testa per metà gara, ma negli ultimi giri non è riuscito a difendere la sua posizione e si è dovuto accontentare del settimo posto al traguardo.


“MotorLand Aragón è una pista molto bella e particolare, completamente diversa da Misano dove due settimane fa ho vinto per la prima volta in MotoGP, ma è anche una pista dove storicamente abbiamo sempre fatto fatica - afferma l'ex iridato in 125cc -. Nel test di fine agosto però abbiamo girato davvero molto forte e penso che questa volta potremo lottare per la vittoria. Mi aspetto di essere veloce, ma anche Jorge e Marc sono particolarmente forti su questa pista per cui non sarà facile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, da Misano ad Aragon. Dovizioso: "Possiamo lottare per vincere"

ForlìToday è in caricamento