rotate-mobile
Sport

MotoGp, Dovizioso prima illude. Poi precipita 8°: "Ci ho provato". Domina Marquez

Andrea Dovizioso vede comunque il bicchiere mezzo pieno dopo il Gran Premio di Francia, quinto round del Motomondiale che ha fatto tappa a Le Mans

L'illusione è durata tre giri. Poi il rendimento attuale della Ducati non gli ha permesso di lottare per le posizioni di vertice, chiudendo all'ottavo posto. Andrea Dovizioso vede comunque il bicchiere mezzo pieno dopo il Gran Premio di Francia, quinto round del Motomondiale che ha fatto tappa a Le Mans. La vittoria è andata al dominatore del campionato Marc Marquez (Honda), che ha preceduto sul traguardo la Yamaha di Valentino Rossi e la Honda Gresini di Alvaro Bautista.

Per Marquez si tratta del quinto successo di fila, diventando il primo pilota dopo Giacomo Agostini (1972) a vincere le prime cinque gare stagionali nella classe regina, il più giovane a vincere 5 gare consecutive, record che apparteneva a Mike Hailwood, che l’aveva ottenuto nel 1962 e il primo pilota a vincere cinque gare consecutive in MotoGP (l’ultima volta è riuscita a ValentinoRossi su Yamaha nel 2008). Quarto Pol Espargaro davanti agli opachi Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo.

Dovizioso, partito dalla prima fila con il terzo tempo, ha dato spettacolo conducendo la gara per i primi tre giri, prima di cedere la posizione nel corso del quarto giro. Nelle tornate successive, il pilota di Forlì ha poi perso alcune posizioni fino a scivolare al nono posto, ma a sei giri dalla fine ha riguadagnato una posizione, vincendo il duello per l’ottavo posto con Aleix Espargarò. Dopo la gara di Le Mans, il pilota forlivese conserva comunque il quarto posto nella classifica generale del campionato.

“Almeno ci ho provato - ha esclamato Dovizioso -. Ho fatto una bellissima partenza e ho cercato di portarmi più avanti possibile, ma dopo qualche giro ho capito che non avrei avuto la possibilità di combattere con i primi. Peccato, ma il nostro gap per il momento purtroppo è ancora troppo grande e, anche stringendo i denti, non c’è modo di fare troppe strategie o di poter spingere più di tanto in certi momenti della gara. Anche dopo il mio terzo tempo nelle qualifiche sapevo che sarebbe stata una gara difficile. Adesso però pensiamo alla gara di casa al Mugello, dove cercheremo di fare un buon risultato.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, Dovizioso prima illude. Poi precipita 8°: "Ci ho provato". Domina Marquez

ForlìToday è in caricamento