menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp, pioggia a sorpresa a Misano: vince Marquez, Lorenzo ko: Valentino a +23

Deludente la gara di Andrea Dovizioso, che non è andato oltre l'ottava posizione. Il forlivese ha perso anche la battaglia col compagno di squadra Andrea Iannone

Ci voleva la pioggia, tra l'altro neanche prevista, a rimescolare le carte in tavola. Asciutto prima, bagnato poi e di nuovo asciutto. E il più bravo a controllare l'insidia meteorologica è stato Marc Marquez, che ha fatto suo il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, tredicesimo round del Motomondiale. Valentino Rossi, che ha avuto la chance di vincere nella 'sua' Misano, non è andato oltre la quinta posizione per un errore strategico, ma può sorridere per il ritiro di Jorge Lorenzo, caduto malamente a sette giri dal termine, rovinando un fine settimana da dominatore: ora il "Pesciolino", con 247 punti, ha 23 lunghezze di margine sullo 'squalo' spagnolo quando mancano cinque gare al termine del campionato.

La pioggia ha premiato a sorpresa Bradley Smith (Yamaha) e Scott Redding (Honda), unici a non cambiare la moto nel "flag to flag" durante le fasi di bagnato. I due britannici hanno completato il podio, precedendo un ottimo Loris Baz (Yamaha open). Deludente la gara di Andrea Dovizioso, che non è andato oltre l'ottava posizione. Il forlivese ha perso anche la battaglia col compagno di squadra Andrea Iannone. A precedere i due piloti ufficiali di Borgo Panigale la Ducati Pramac di Danilo Petrucci.

Una gara pazza, condizionata dall'improvvisa pioggia arrivata a Misano. Poca pioggia, ma sufficiente per bagnare l'asfalto. Sull'asciutto Lorenzo, scattato dalla pole, ha provato la fuga, ma Marquez e Rossi non hanno mollato. E' arrivata la trappola dell'acqua, con i big tutti ai box a cambiare la moto. Smith e Baz hanno insistito con le slick e la scelta si è rilevata fortunata come azzeccata. Sul bagnato Rossi ha guadagnato la leadership della gara, staccando Lorenzo e Marquez. La nuvola "fantozziana" si è allontanata e con la traiettoria che è andata via via asciugandosi Marquez è stato tra i primi a fiondarsi per cambiare nuovamente la moto. Rossi e Lorenzo hanno insistito con le gomme bagnato, perdendo tempo.

Un errore strategico che i due piloti della casa dei tre diapason da lì a poco hanno pagato a caro prezzo: Lorenzo è rovinato sulla ghiaia, mentre Rossi è sprofondato in quinta posizione. "Vedevo le goccioline e per noi che ci giochiamo il campionato le decisioni sono da ripensare - ha chiarito il nove volte campione del mondo -. Andavo forte con le rain, poi quando mancavano otto giri ho capito che era meglio rientrare. Visto l'errore di Jorge ho guadagnato undici punti, ma ci tenevo a salire sul podio. Sull'asciutto ero veloce e lo ero molto sul bagnato. Ma nelle gare mezz'asciutto e mezza bagnato non ne azzecco una". Un risultato che ha deluso gli oltre 90mila spettatori corsi al Misano World Circuit, ma che comunque vede il "Dottore" guadagnare 23 punti sul compagno di squadra.

Nella gara degli altri non ha brillato Dovizioso. Il forlivese è stato anche per un giro in testa alla gara, approfittando dei vari pit stop, ma non ha colto l'occasione di una strategia fantasiosa, rientrando durante la fase più intensa della pioggia ai box. Azzardandola alla Smith o alla Baz avrebbe potuto vincere la sua prima gara con la Ducati. Condizionale d'obbligo. "Mi dispiace per la squadra per aver sbagliato le strategie del cambio moto - ha ammesso l'ex campione del mondo della 125cc. Nel bagnato eravamo veloci. Mi prendo le colpe. Mi dispiace la squadra, che sta lavorando tanto. Non ho fatto la differenza. Non dobbiamo scoraggiargi, ma c'erano tante aspettative". Il maltempo ha premiato a sorpresa Marquez, spesso incappato in errori grossolani in simili condizioni. "Onestamente con l'asciutto avrebbe vinto Lorenzo, era un passo avanti rispetto a me e Valentino. Ma con la pioggia abbiamo fatto un bel lavoro", ha commentato il campione del mondo in carica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento