menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp, patatrac Honda: Jorge Lorenzo vince a Phillp Island e riapre il mondiale

Jorge Lorenzo domina a Phillip Island e approfitta di un clamoroso errore del muretto Honda per riaprire il mondiale MotoGp. Il Gran Premio d’Australia ha offerto uno spettacolo avvincente, grazie anche all’introduzione della procedura ‘flag-to-flag’ da asciutto

Jorge Lorenzo domina a Phillip Island e approfitta di un clamoroso errore del muretto Honda per riaprire il mondiale MotoGp. Il Gran Premio d’Australia ha offerto uno spettacolo avvincente, grazie anche all’introduzione della procedura ‘flag-to-flag’ da asciutto, con sosta obbligatoria ai box, introdotto dalla Direzione Gara come risposta all’anomalo livello di usura degli pneumatici. Lorenzo ha dominato dal primo all'ultimo giro, precedendo la Honda Repsol di Dani Pedrosa e la Yamaha del compagno di squadra Valentino Rossi.

Ora lo spagnolo è a 18 punti dal leader del campionato Marc Marquez, squalificato con bandiera nera poichè tornato ai box con un giro di ritardo rispetto a quanto stabilito dalla direzione gara. Solo nono Andrea Dovizioso, relegato a duellare con il compagno di squadra Nicky Hayden e con l'abruzzese della Ducati del team Pramac, Andrea Iannone.

“E’ stata una gara più divertente delle altre per i cambi che ci sono stati e anche per le diverse strategie - ha esordito il pilota di Forlì -. La lotta con Nicky e con Iannone è stata abbastanza aggressiva, però è stata una gara piuttosto difficile per me, anche perché le mie due Desmosedici GP13 non si comportavano allo stesso modo, e la seconda moto non andava bene quanto la prima".

"In ogni caso non ci sono troppe scuse, semplicemente non sono contento del mio risultato - ha ammesso Dovizioso -. Alla fine ho lottato di nuovo con Iannone, gli sono arrivato vicino in volata ma non sono riuscito a batterlo. Invece è stato bravo Nicky, che è riuscito a fare il giro di rientro in pista veramente veloce, si è agganciato a Smith ed è comunque riuscito a tenere un buon ritmo fin da inizio gara.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento