Sport

MotoGp, rebus mercato: cinque selle in cerca di un nome. Dovizioso completa due giorni di test ad Aragon

Non sono state fornite dichiarazioni ufficiali dalla casa di Noale circa il programma di test e non ci sono affermazioni del pilota forlivese

Andrea Dovizioso è tornato in pista, questa volta al Motorland di Aragon, per una due giorni di collaudi in sella all'Aprilia. Non sono state fornite dichiarazioni ufficiali dalla casa di Noale circa il programma di test e non ci sono affermazioni del pilota forlivese. Nei giorni scorsi, ai microfoni del sito ufficiale della MotoGp, ha preso la parola il direttore tecnico di Aprilia, Romano Albesiano; un 360 gradi tra presente e futuro nel quale ha espresso anche qualche considerazione sul ruolo del Dovi come tester: "La sua esperienza ci aiuta molto. Abbiamo portato a termine tre prove, una delle quali quasi completamente annullata a causa della pioggia. Nel primo e soprattutto nell’ultimo test, però, ci ha fornito informazioni molto importanti".

Con la MotoGp ancora ai box in attesa del ritorno in pista, a far parlare sono le mosse di mercato. E al centro di un intricato giro di piloti c'è anche Dovizioso. L'annuncio di Maverick Vinales, che a fine stagione lascerà la Yamaha ufficiale, ha di fatto scosso quelle che saranno le mosse per il futuro. Il tutto in attesa di conoscere anche il futuro di Valentino Rossi. A disposizione ci sono ben cinque selle: con Franco Morbidelli destinato al team ufficiale Yamaha e il possibile addio di Rossi a fine stagione, ci sono due M1 libere del team Petronas.

Ma qui a sbarrare la porta a Dovizioso sono state le dichiarazioni di Razlan Razali, boss del team Petronas, ai microfoni di Mcn. "Noi vogliamo ragazzi da plasmare, come abbiamo fatto con Fabio Quartararo, e quindi sarebbe ideale portare in MotoGP dei piloti che non abbiano precedenti punti di riferimento - ha detto -. "L’idea di Dovizioso è molto attraente, ma con il massimo rispetto per Valentino Rossi, non vogliamo che si venga a creare una situazione simile a quella di quest’anno. Questi ragazzi sono motociclisti fantastici, ma il livello si è alzato davvero tanto. Valentino è più veloce rispetto allo scorso anno, ma fa fatica a prendere punti. Mentre Dovizioso è stato via un anno".

Un'altra sella a disposizione è quella del team VR46, ma è destinata ad uno dei delfini di Rossi o allo stesso Valentino qualora volesse prolungare la sua leggendaria carriera. Poi c'è un posto da assegnare nel team Ktm Tech 3, ma anche qui a giocarsi il posto sono Raul Fernandez, Danilo Petrucci ed Iker Lequona. E quindi c'è l'Aprilia, casa per la quale Dovizioso sta dando il suo contributo per la crescita. Potrebbe essere Vinales ad affiancare Aleix Espargaro dal 2022, col forlivese a proseguire nel ruolo di tester eccelente. Ma non si possono escludere altri scenari. Nelle prossime settimane se ne capirà di più.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, rebus mercato: cinque selle in cerca di un nome. Dovizioso completa due giorni di test ad Aragon

ForlìToday è in caricamento