menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp, tante cadute nei test a Jerez. Vinales si conferma al top, Dovi studia il nuovo telaio

E' stata una prima giornata di test MotoGp quella che si è disputata lunedì sul tracciato di Jerez De La Frontera, nel sud della Spagna

Tante cadute, diverse bandiere rosse e alla fine anche la pioggia. E' stata una prima giornata di test MotoGp quella che si è disputata lunedì sul tracciato di Jerez De La Frontera, nel sud della Spagna. Come a Valencia pochi giorni fa, a dettare il passo sono le Yamaha. E' ancora Maverick Vinales a guardare tutti dall'alto col crono di 1'37"131, precedendo di oltre sette decimi la M1 del team Petronas di Fabio Quartararo. Progrediscono bene le Suzuki, con Joan Mir davanti ad Alex Rins e all'altra M1 Petronas di Franco Morbidelli, caduto alla curva 5 nel finale di sessione. L'ex iridato della Moto2 si è messo alle spalle la Repsol Honda di Marc Marquez, protagonista di una scivolata all'ultima curva con contusione alla spalla destra. Attardato Andrea Dovizioso, decimo a 1.343 da Vinales, preceduto dalla Honda LCR di Cal Crutchlow, dalla Ktm di Pol Espargaro e dal compagno di squadra Danilo Petrucci.

Il forlivese non si è focalizzato sul cronometro, ma sulla valutazione delle novità portate dalla Casa di Borgo Panigale, in particolar modo il nuovo telaio. Sensazioni migliori, ma che per Dovizioso non sono ancora sufficienti per la lotta al titolo. Non è tempo di arrivare a conclusioni affrettate. I test non portano punti, ma servono per accumulare dati e capire cosa fare per progredire. In questo momento ogni riflessione frutto dei chilometri percorsi in pista potrà essere fondamentale in vista dei collaudi di inizio febbraio. C'è infatti da capire come sfruttare al meglio le novità per trovare un ulteriore margine di crescita.

"Siamo riusciti a fare bene la comparazione tra le due moto, meglio che a Valencia, ed era importante perché Jerez è una pista con caratteristiche molto diverse - afferma il forlivese -. Il feedback è sicuramente positivo ma dobbiamo analizzare bene tutte le informazioni raccolte e lavorare con grande impegno per capire bene la direzione da prendere per il prossimo sviluppo". Solo 14esimo invece Valentino Rossi; 17esimo Alex Marquez con l'altra Honda ufficiale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento