menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp, test a Jerez. Lorenzo il più rapido sotto il diluvio

Ultima sessione di test invernali MotoGp a Jerez De La Frontera, nel sud della Spagna. Il maltempo ha condizionato la prima giornata di lavoro, impedendo ai team di completare il programma di lavoro previsto

Ultima sessione di test invernali MotoGp a Jerez De La Frontera, nel sud della Spagna. Il maltempo ha condizionato la prima giornata di lavoro, impedendo ai team di completare il programma di lavoro previsto. Andrea Dovizioso, nonostante la pioggia battente, ha completato comunque 22 giri per aver più feeling sul bagnato, ritrovando la sua Ducati GP13 in una configurazione simile a quella già provata alla fine di febbraio a Sepang.

Il programma dei test prevede anche la prova di una serie di aggiornamenti per quanto riguarda l’elettronica e la ciclistica. "Era la prima volta sul bagnato con la GP13 - ha affermato il pilota di Forlì -. Abbiamo quattro gomme ‘rain’ da utilizzare in tre giorni quindi non abbiamo potuto fare tutte le prove che avremmo voluto e neanche cercare il tempo sul giro. Avendo girato al mattino, avevo solo una gomma da usare nel pomeriggio, e quando le condizioni sono migliorate ho fatto il mio tempo con una gomma usata".

Dovizioso sottolinea che i tempi di sabato "non sono un riferimento in generale. Abbiamo fatto anche delle prove di elettronica, ma purtroppo non si potevano fare delle vere valutazioni a causa delle condizioni meteo.” La migliore prestazione è stata realizzata dalla Yamaha di Jorge Lorenzo in 1'47"423, precedendo di oltre un secondo le Honda Repsol di Dani Pedrosa e Marc Marquez.

Ottima la prestazone di Andrea Iannone (Energy T.I. Pramac Racing), che ha portato la sua Ducati ad appena quattro decimi da Marquez, precedendo la Ducati del tester Michele Pirro e la Yamaha di Valentino Rossi. Per il nove volte Campione del Mondo 36 giri totali e 2 secondi di ritardo dal compagno di squadra Lorenzo. Alle sue spalle Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech3), Stefan Bradl (LCR Team) e Dovizioso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento