rotate-mobile
Sport

MotoGp, festival delle cadute a Phillip Island: Marquez fulmine, Dovizioso nella top ten

A completare la top ten c'è Dovizioso, con un gap di 702 millesimi da Marquez, preceduto dalla Yamaha del campione del mondo Lorenzo

Andrea Dovizioso è tra i pochi a non esser caduti nel tranello di Phillip Island. La terza ed ultima giornata di test MotoGp sul tracciato australiano è stata caratterizzata da una serie di cadute. Sono infatti ben dieci i piloti che hanno assaggiato l'asfalto o la ghiaia: Aleix Espargaro, Tito Rabat (per gli spagnoli addirittura due scivolate), Maverick Vinales, Pol Espargaro, Bradley Smith, Cal Crutchlow, Jack Miller, Eugene Laverty, Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci. Per il pilota ternano un brutto volo ed una serie di fratture alla mano destra.

ROSSI A DUE DECIMI DA MARQUEZ - Chi non ha commesso errori è stato Marc Marquez, che ha chiuso la sessione col miglior tempo in 1'29''158. Lo spagnolo della Honda Repsol ha preceduto la Suzuki di Vinales di 141 millesimi e la Honda del team di Lucio Cecchinello di Crutchlow di 190. Quinto rilievo cronometrico per Valentino Rossi, a 277 millesimi dalla vetta, preceduto dalla Ducati "clienti" di Hector Barbera. Sesto Loris Baz (Ducati), davanti alla Honda Repsol di Dani Pedrosa e alla Yamaha del team Tech 3 di Espargaro. Sono ben quindici i piloti racchiusi in un secondo. A completare la top ten c'è Dovizioso, con un gap di 702 millesimi da Marquez, preceduto dalla Yamaha del campione del mondo Lorenzo.

DOVIZIOSO SODDISFATTO - Nonostante un’interruzione di un paio d’ore a metà sessione dovuta all’ennesimo scroscio di pioggia, il forlivese della Ducati ufficiale è riuscito a girare con continuità, proseguendo nel lavoro di messa a punto della nuova Desmosedici GP 2016. “Sono molto contento perché, anche se non abbiamo potuto sfruttare tutto il tempo a disposizione, siamo riusciti comunque a fare delle prove importanti - esordisce l'ex campione del mondo della 125cc -. Riusciamo ad essere piuttosto veloci con molta facilità, anche se ci manca ancora qualche decimo per poter stare davanti a fine giornata. Come passo sono però soddisfatto perché ho un buon feeling con la mia moto, e andare via da Phillip Island con questo feeling era il mio obiettivo, visto anche che questa è una pista su cui ho sempre fatto fatica. Adesso l’obiettivo è fare un ulteriore step in Qatar per essere pronti per la gara e tornare ad essere protagonisti come lo scorso anno".

NUOVA LIVREA - Martedì prossimo sarà presentata a Bologna, in live streaming, la nuova livrea della Desmosedici GP 2016. Successivamente la squadra ritornerà in pista il 2, 3 e 4 marzo sul circuito di Losail, in Qatar, per un’ultima “tre giorni” di test prima dell’inizio del campionato, previsto sempre sulla stessa pista durante il weekend del 20 marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, festival delle cadute a Phillip Island: Marquez fulmine, Dovizioso nella top ten

ForlìToday è in caricamento