Pieffe 2.015, "Sono incredibilmente felice di rimanere": Erik Rush si lega a Forlì

"Erik è un giocatore di sicuro rendimento e affidabilità, preziosissimo perché può giocare indifferentemente in almeno tre ruoli", osserva coach Sandro Dell'Agnello

Nella stagione 2019-2020, prima che il covid-19 mettesse fine ai giochi, viaggiava a 12,9 punti e 5,7 rimbalzi (il migliore del roster), disputando in 29 minuti di media a partita. Erik Rush continuerà la sua avventura a Forlì. "Sono incredibilmente felice di rimanere - esclama -. Penso che abbiamo ancora qualcosa da completare rispetto all’anno scorso. Conosco lo staff e la società, e penso abbiano fatto un grande lavoro per costruire la squadra, e non vedo l’ora di iniziare". Rush ha forte legame con la città mercuriale: "Qui ho stretto amicizie e rapporti, ed è una grande città di basket. Spero di rivedere tutti il prima possibile per cominciare a lavorare per raggiungere i nostri obiettivi",

"Penso che Erik sia il giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero avere - commenta soddisfatto il presidente Giancarlo Nicosanti -: è disponibile, serio, un gran lavoratore, non si tira mai indietro ed in ogni sua gara, c’è tanto di più dei numeri che finiscono nelle statistiche. Con grande piacere lo abbiamo voluto confermare e siamo contenti di averlo con noi anche in questa stagione".

"Erik è un giocatore che sa farsi apprezzare a 360 gradi, sia dai compagni di squadra, ma anche dallo staff e dai tifosi - afferma il general manager Renato Pasquali -. È uno dei pochi che non si è mai tirato indietro e ha messo sempre la squadra davanti a tutti i suoi valori. L’umiltà è la caratteristica che lo contraddistingue maggiormente, che va a supporto dell’atletismo e delle capacità tecniche che sono palesi ed evidenti a tutti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Erik è un giocatore di sicuro rendimento e affidabilità, preziosissimo perché può giocare indifferentemente in almeno tre ruoli sia in attacco che in difesa, ed in più è un ragazzo straordinario - osserva coach Sandro Dell'Agnello -. Un’altra importante conferma dello zoccolo duro della squadra dello scorso anno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • L'aeroporto di Forlì alla conquista del Mediterraneo: si allunga la lista delle compagnie

  • Tre notti al freddo dopo la scivolata nei boschi, la storia del tartufaio: "Il mio cane non mi ha abbandonato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento