menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Daniele Arfelli

Foto di Daniele Arfelli

Piloti forlivesi protagonisti al primo "Imola Rally Event"

Le proibitive condizioni meteo, con pioggia battente, hanno reso ancora più spettacolare ed avvincente la prima edizione di "Imola Rally Event", svoltosi domenica all'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari

Le proibitive condizioni meteo, con pioggia battente, hanno reso ancora più spettacolare ed avvincente la prima edizione di “Imola Rally Event”, svoltosi domenica all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari e valido anche come prima prova dell’ERMS, il Campionato Rally emiliano-romagnolo, marchigiano e sanmarinese. Le 29 vetture verificate si sono date battaglia lungo tutto il tracciato dell’impianto imolese, debitamente modificato con alcune chicane, in entrambi i sensi di marcia.

Quattro le speciali che hanno stilato la classifica e determinato il vincitore di questa prima edizione di “Imola Rally Event”, con in più un’ultima prova spettacolo, di 2,8 km, denominata Città di Imola, disputatasi interamente davanti alla Tribuna Centrale. In pista anche i forlivesi Albano Frassineti e Gianni Amaducci su Ford Escort, i fratelli Andrea e Daniele Mambelli, il primo al volante, su Renault Clio Rs, E Alfredo Accettulli e Giancarla Guzzi con la Mitsubishi Lancer Evo IX in classe N4.

A conquistare la vittoria assoluta (così come quella della speciale Città di Imola) è stato Stefano D’Aste, in coppia con Miriam Marchetti, al volante di una Lotus Exige 260 Cup. Il pilota genovese ha preso il comando della gara sin dalla prima speciale, riuscendo ad aggiudicarsi tre prove su quattro. Seconda posizione per l’equipaggio Franco Uzzeni – Danilo Falappani, al volante di una Subaru Impreza WRC S14. Il driver novarese ha dato filo da torcere al vincitore, chiudendo con 47”4 di distacco. Sul terzo gradino del podio è salito lo svizzero Massimo Beltrami, in coppia con Sala, che ha concluso a 58”7 dal vincitore con la sua Citroen Xsara WRC.

L’unica speciale sfuggita a D’Aste se la sono aggiudicata Mario Cordoni – Gilberto Calleri (Citroen Xsara WRC), che si sono piazzati al quarto posto assoluto. 19° posto finale invece per Graziano Rossi, navigatore Massimo Pavan, con una Dodge Viper. La vittoria del Gruppo N, riservato alle vetture derivate dalla serie, è andata all’equipaggio Roda – Frigerio (Subaru Impreza), che ha avuto la meglio sul bolognese Mauro Argenti, alla guida di una Mitsubishi Lancer Evo IX. A contorno della manifestazione di rally, gli appassionati hanno potuto divertirsi con le evoluzioni degli specialisti del drifting, guidati da Maximilian Sontacchi, ideatore del Team Maxidrift, che si sono esibiti sia nella giornata di sabato che in quella di domenica, nel Paddock 2 e anche in pista, con derapate e controsterzi da brivido.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento