Sport

MotoGp, ultimo atto a Valencia. Dovizioso: "L'unica strategia è vincere"

A Forlì per l'occasione sarà installato un maxi schermo alla Fabbrica delle Candele

Dopo otto mesi e diciassette gare dall’inizio del campionato, a marzo sul circuito di Losail in Qatar, i protagonisti della MotoGP arrivano in Spagna per affrontare l’ultimo round della stagione, il Gran Premio de la Comunitat Valenciana, che si disputa sul Circuito Ricardo Tormo a Cheste. Il tracciato ha un andamento anti-orario e tortuoso in cui non si raggiungono velocità medie elevate. Sarà un weekend molto importante per il Ducati Team, reduce dalla splendida doppietta di Sepang con Andrea Dovizioso primo al traguardo davanti a Jorge Lorenzo, perché il forlivese è l’unico ancora in lotta per il titolo iridato con Marc Marquez. Sono 21 i punti che separano “DesmoDovi” dal campione spagnolo per cui, per poter vincere il mondiale, Andrea dovrà vincere la gara di Valencia e sperare che Marquez arrivi oltre l’undicesima posizione. In ogni caso, il 2017 è stato un anno straordinario per Dovizioso, con sei vittorie all’attivo insieme a un secondo ed un terzo posto. A Forlì per l'occasione sarà installato un maxi schermo alla Fabbrica delle Candele.
 
A Valencia Andrea ha preso il via nove volte in MotoGP, e il suo miglior risultato è stato un terzo posto nel 2011, mentre lo scorso anno ha terminato la gara in settima posizione dopo essere partito dalla seconda fila. "Arriviamo a Valencia con molti punti di distacco da Marquez e su una pista dove lui va molto forte, per cui sappiamo che sarà un’impresa molto difficile - esordisce il forlivese -. L’unica strategia per me, con questo gap, è provare a vincere e poi vedere in che posizione sarà arrivato il mio avversario. In questo momento stiamo andando forte su quasi tutte le piste e quindi dobbiamo cercare di approcciare anche questo weekend con ottimismo, come abbiamo sempre fatto ultimamente".

Quindi un resoconto della stagione: "Onestamente non mi aspettavo di arrivare a questo punto, ma credo nemmeno gli appassionati di motociclismo e questo mi rende molto orgoglioso di quello che ho fatto". Per il fine settimana, "dobbiamo solo pensare ad essere veloci fin da subito. Io personalmente non sento tanta pressione perché sono già contento della mia stagione". Il programma del weekend di Valencia inizierà venerdì mattina con la prima sessione di prove libere alle 9:55 mentre la gara, sulla distanza di trenta giri, è prevista per domenica alle 14. Come di consueto, la gara di domenica sarà seguita dai test ufficiali MotoGP martedì e mercoledì prossimi che daranno ufficialmente inizio alla stagione 2018.

Il Circuito di Valencia

Il circuito Ricardo Tormo a Cheste, realizzato nel 1999, ha ospitato il suo primo Gran Premio nello stesso anno. La pista prevede diversi tracciati, di lunghezze differenti, che girano tutti in senso anti-orario. Sebbene l’impianto sia relativamente piccolo, le lunghe tribune che lo circondano possono contenere oltre 150.000 spettatori. Il layout del circuito crea un ambiente unico sia per i piloti che per il pubblico, sempre entusiasta, che arriverà sicuramente numeroso per l'ultimo Gran Premio del calendario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, ultimo atto a Valencia. Dovizioso: "L'unica strategia è vincere"
ForlìToday è in caricamento