menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, con la trasferta di Osimo inizia una otto giorni di fuoco per le aquilotte

Fischio d’inizio fissato alle ore 18. Arbitreranno la partita i signori Luigi Traversa e Sergio Jacobacci.

Da una settimana, dopo la vittoria di domenica scorsa contro la Beng Rovigo, le aquile di Forlì respirano l’aria della vetta della classifica. Vincere fa bene al morale, al gioco, allo spogliatoio, insomma fa bene a tutto. Ma il campionato è appena iniziato e il cammino è ancora lungo e pieno di insidie. Già domenica prossima a Osimo le aquile di Marco Breviglieri saranno messe alla prova. Sarà solo l’inizio di un periodo molto impegnativo che in otto giorni vedrà la Volley 2002 impegnata a difendere il primato e l’imbattibilità prima in due trasferte a Osimo con la Lardini, poi il 18 novembre a Trento con la Delta Informatica, e per finire, domenica 22 novembre, al PalaRomiti con l’Omia Anagni.

"Sono contento di come è andata la settimana, ci siamo allenati bene anche se abbiamo sempre la defezione di Ceron che dovrà stare ferma ancora qualche giorno per uno stiramento ai muscoli addominali - ha affermato coach Breviglieri -. Le nostre prossime avversarie le conosciamo già perché abbiamo giocato con loro due volte in precampionato. Anche loro, come noi, non sono più la stessa squadra di quel periodo. Allora eravamo tutti in rodaggio e loro erano particolarmente indietro con la preparazione perché avevano iniziato dopo di noi e avevano puntato molto sul lavoro fisico. Fare poi comparazioni con partite amichevoli del precampionato a me non piace. Va bene solo per taluni aspetti e non bisogna considerare tanto quanto è successo allora. La Lardini infatti in questo momento esprime un gioco nettamente superiore rispetto a quanto ha fatto vedere in precampionato".

"Il loro allenatore, Andrea Pistola, secondo me è uno dei più competenti e capaci della categoria e non solo. Hanno poi due ottimi centrali che per la categoria sono senz’altro tra i migliori, l’esperta Sara Giugliodori e la giovanissima Asia Cogliandro, ed Eleni Kiosa, nazionale greca, l’opposto che anno scorso a fine stagione è risultato  il miglior top scorer della Serie A2 - ha aggiunto -. In ogni caso se noi ci troviamo in vetta alla classifica significa che abbiamo le capacità per fare nostro il risultato. Ma non dobbiamo sottovalutare l’impegno e dobbiamo ricordare di portare rispetto a un avversario che ha un ottimo allenatore e fior fior di giocatori”.

La Lardini Filottrano, avversaria di domenica prossima, è certamente una buona squadra con ambizioni di alta classifica, additata a inizio stagione tra le pretendenti al salto di categoria. Al momento si trova a metà classifica con 5 punti. Fino ad ora ha giocato in casa una sola volta, contro Aversa, vincendo 3 a 1. Su quattro partite disputate ne ha giocate tre in trasferta, perdendo con lo stesso punteggio (3 a 1) a Chieri e a Soverato, mentre la settimana scorsa a latina ha conquistato due punti al tie break. Fischio d’inizio fissato alle ore 18. Arbitreranno la partita i signori Luigi Traversa e Sergio Jacobacci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento