Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

Al Palafiera arriva Udine, coach Dell'Agnello: "Fondamentale sarà trovare il ritmo per i playoff"

La prova del 9 è attesa per domenica sera, quando al Palafiera la squadra di coach Sandro Dell'Agnello tornerà a sfidare la sua bestia nera, Udine

Le vittorie contro Tortona prima e Torino poi sono servite all'Unieuro 2.015 per fare il pieno d'energia, entusiasmo e consapevolezza nei propri mezzi. La prova del 9 è attesa per domenica sera, quando al Palafiera la squadra di coach Sandro Dell'Agnello tornerà a sfidare la sua bestia nera, quell'Udine che si presenterà in via Punta di Ferro con due vittorie nelle tre gare disputate, continuando così a muovere la sua classifica.

“Abbiamo fatto cose eccellenti in attacco e in difesa, dove non abbiamo sbagliato praticamente niente quando è salita la pressione nell’ultimo quarto - evidenzia l'allenatore -. È stata una grande prestazione da parte dei nostri giocatori e, oltre agli aspetti tecnici, ci portiamo dietro la grande coesione di squadra che è venuta fuori, domenica come in altre occasioni”.

Con due successi in tre partite, l’Unieuro ha mosso la sua classifica: “Faremo l’impossibile per cercare di stare davanti, dove è evidente che la classifica è molto corta e cinque squadre possono ambire ai primi posti. Penso però che, al di là di avere una posizione migliore di classifica, la cosa più importante sarà stare bene fisicamente ed essere in ritmo tra due settimane, quando inizieranno i playoff".

Il match contro i bianconeri segna anche l'inizio del girone di ritorno della seconda fase, che vede Napoli al comando con 10 punti seguita da Forlì, Torino e Tortona con 8, Udine con 6 e Scafati con 2. La squadra di coach Matteo Boniciolli sta attraversando un buon periodo di forma: ha infatti vinto due delle tre gare di questa seconda fase ed arriverà all'appuntamento contro i biancorossi forti dalla convincente vittoria ottenuta lunedì sera contro Scafati.

Prima della sfida contro i campani erano stati sconfitti sul parquet di Napoli, al termine di un match combattuto e deciso solo nel finale. Guardando i numeri delle tre partite giocate in questa fase, Boniciolli ha in Dominique Johnson il miglior marcatore (18.3 di media, tirando con il 46% da tre punti), seguito da Marco Giuri (14.7 e 58% da tre punti) e Michele Antonutti (10.7+7.3 rimbalzi).

Facendo un confronto tra le due compagini, Forlì prevale su Udine per la precisione dal pitturato (54% contro 47%) e liberi (83% contro 51%), mentre i bianconeri sono particolarmente efficaci dalla distanza (44% contro 39%). Il numero di rimbalzi per partita premia Udine, 37.7 contro 32.4, così come la media di punti subiti per gara, 74.7 contro 78. La compagine di Dell'Agnello ha una media punti più alta, 80.7 a fronte dei 76.7 degli avversari. 

"È evidente che stiano segnando con grande continuità da tre punti e dovremo stare attenti, tra le altre cose, a questo aspetto - osserva Dell'Agnello -. Il nostro obiettivo dovrà essere quello di ridurre il più possibile il numero di errori intesi come scelte, e provare ad allargare le piccole e possibili crepe che i nostri avversari hanno, consci che anche loro lo faranno con noi". La gara sarà trasmessa in diretta sui canali di MediaSport: su Ms Sport (ch. 219 del DTV in Emilia Romagna). Prima della partita, verrà premiato Yancarlos Rodriguez, MVP della Lega Nazionale Pallacanestro del mese di marzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Palafiera arriva Udine, coach Dell'Agnello: "Fondamentale sarà trovare il ritmo per i playoff"

ForlìToday è in caricamento