rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Sport

MotoGp, caccia al titolo mondiale: Dovizioso si prepara a svelare la nuova Ducati

La presentazione del nuovo bolide rosso avverrà a Neuchatel, in Svizzera, nella sede della Phillip Morris, sponsor principale della casa di Borgo Panigale

Una nuova avventura sta per iniziare. Venerdì si alza il sipario sulla nuova Ducati Desmosedici GP19, l'arma con la quale Andrea Dovizioso darà la caccia al titolo nella top class. La presentazione del nuovo bolide rosso avverrà a Neuchatel, in Svizzera, nella sede della Phillip Morris, sponsor principale della casa di Borgo Panigale. L'appuntamento per gli appassionati sarà alle 18 e sarà trasmesso in streaming sul portale della Ducati e attraverso i canali ufficiali Facebook e YouTube.

Per Ducati quella del 2019 sarà un anno ricco di novità. Oltre alle evoluzioni della moto, c'è curiosità sul nuovo arrivato Danilo Petrucci, che, dopo quattro anni passati nel team privato Pramac, è stato promosso alla squadra ufficiale. Il ternano dovrà esser la spalla di un Dovizioso intenzionato a spodestare Marc Marquez dal trono più alto. La rossa muoverà i primi passi nei test in Malesia, in programma dall'1 al 3 febbraio. Gigi Dall'Igna e Claudio Domenicali puntano forte sul forlivese, che si presenterà al via della stagione con alte aspettative dopo un 2017 ed un 2018 da vicecampione del mondo.

I test a Jerez dello scorso novembre hanno dato feed back positivi all'ex iridato della 125cc. Dopo un periodo di relax, anche sulle nevi di Livigno, Dovizioso ha intensificato gli allenamenti, anche in compagnia del compagno di squadra, facendo del cross sulla pista di Potenza Picena, nelle Marche. Il clima è sereno dopo l'addio di Jorge Lorenzo, migrato in Repsol Honda al fianco di Marquez. "La differenza rispetto al 2018 è innanzitutto l'armonia - ha affermato l'amministratore delegato Domenicali in una recente intervista a Gpone -. Poi forse tra Andrea e Danilo c'è anche più rispetto. Hanno voglia di lavorare insieme, questo crea una potenziale importante, che la coppia dell'anno scorso non aveva: ci sono stati molti battibecchi tra Andrea e Jorge, so che fanno parte dello spettacolo ma forse sono stati più di quanto avrei voluto".

Lo scorso anno Ducati ha collezionato sette vittorie. Domenicali per la nuova stagione ha alzato l'asticella: "Possiamo solo puntare a migliorare con l'obiettivo di vincere il titolo". Il rivale più temuto? "I numeri dicono Honda, Marquez parte favorito. Ma allo stesso tempo non credo sia imbattibile e noi siamo al lavoro per superarlo. Vedremo come andrà tra lui e Lorenzo, se troveranno o no l'armonia giusta, quella che di sicuro ci sarà nel nostro box".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, caccia al titolo mondiale: Dovizioso si prepara a svelare la nuova Ducati

ForlìToday è in caricamento