Il Forlì riparte da Angelini, il presidente: "Puntiamo in alto. E' un allenatore vincente"

A ruota è mister Angelini a prendere la parola e a mettere subito in chiaro le cose: "Sono qui perché questa è una società ambiziosa"

Il Forlì Calcio ha presentato sabato mattina nella sala stampa dello stadio "Morgagni", quello che sarà il nuovo corso per la stagione 2020/2021. Giuseppe Angelini è infatti sbarcato in terra biancorossa accompagnato dal presidente Gianfranco Cappelli, dal direttore sportivo Carlo Di Fabio e dal suo nuovo staff composto dal Ivan Graziani che sarà il vice allenatore, da Lorenzo Giunchi come preparatore atletico e dal confermato Stefano Dadina come preparatore dei portieri.

"Ben ritrovati a tutti", sono le prime parole dopo mesi di assenza forzata causa pandemia mondiale del presidente Cappelli che come sempre fa gli onori di casa anche in questa nuova ripartenza: "Nonostante tutto quello che è successo nel mondo, siamo ancora qua, pronti a ripartire e a gettare le basi per una nuova stagione sperando di arrivare a risultati ancora migliori di quelli scorsi; proprio per questo la scelta è ricaduta su un allenatore vincente come Angelini".

E aggiunge: "Il Forlì dovrà puntare in alto anche se ora come ora non sappiamo nulla del nostro futuro perché non conosciamo il girone o gli avversari; il calcio per forza di cose è cambiato, la vita è cambiata e di conseguenza anche le situazioni economiche sono cambiate; però posso affermare che noi come società non ci siamo risparmiati ed anzi stiamo definendo un accordo per un ingresso in società importante che ci aiuti a crescere ancora di più di quello che abbiamo fatto fino ad ora".

A ruota è mister Angelini a prendere la parola e a mettere subito in chiaro le cose: "Sono qui perché questa è una società ambiziosa, che può sicuramente arrivare molto più in alto di dove è arrivata negli ultimi periodi; io non faccio i miracoli ma conosco bene questa categoria e so cosa bisogna fare per vincere", parole precise e pesate punto a punto perché come ripete il mister più volte " se si rema tutti dalla stessa parte gli obbiettivi si raggiungono". Incalzato poi da un tifoso il mister spiega subito il suo pensiero sulla rosa che verrà: "La nostra idea è quella di mantenere buona parte della squadra di anno scorso perché il gruppo era solido e ben costruito; molti giocatori li conosco e li ho allenati quindi cercheremo di andare a sopperire alle nostre esigenze".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli fa eco poi il diretto interessato sul mercato Di Fabio che aggiunge: "La rosa non va smontata e anzi tutti i giocatori vorrebbero restare inoltre abbiamo 400 bambini nel settore giovanile e tanti ragazzi prossimi alla prima squadra che verranno valutati e visionati per cui quello dovrà essere il nostro serbatoio principale da dove attingere giocatori; anno scorso la difesa era uno dei nostri punti di forza mentre in attacco abbiamo fatto più fatica, quindi sarà quello uno dei reparti da tenere in considerazione valutando i profili più adatti a noi fra cui quelli di Danilo Alessandro che il mister ha già allenato al Cesena, vedremo se saremo bravi a trovare un accordo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Non paga i debiti della propria azienda: l’imprenditore creditore assolda i killer per ucciderlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento