rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Sport

La Pallacanestro Forlì 2.015 toglie i veli sulla divisa ufficiale: "Pronti a fare bene"

“Quattro mesi fa – ha detto Giuseppe Rossi, presidente della Pallacanestro Forlì, incalzato dal conduttore della serata, Riccardo Girardi – eravamo solo un'idea; ora vediamo una realtà pronta a far bene"

Battesimo coi fiocchi per la Pallacanestro Forlì 2.015 che, in quel dell'affascinante tenuta San Ruffillo in Dovadola, davanti a sponsor e a una folta cerchia di sostenitori, amministratori e sodali, mercoledì sera, ha tolto i veli sulla nuova divisa ufficiale. Maglie e pantaloncini griffati dai main sponsor, Unieuro in testa – gradevole, in filigrana, la prima versione del logo societario bordato dal biancorosso cittadino – con i quali i ragazzi di coach Gigi Garelli disputeranno, da sabato 26 settembre a Torino, il primo campionato della loro storia.

“Quattro mesi fa – ha detto Giuseppe Rossi, presidente della Pallacanestro Forlì, incalzato dal conduttore della serata, Riccardo Girardi – eravamo solo un'idea; ora vediamo una realtà pronta a far bene, che ha ogni carta in regola per centrare il suo obiettivo. Devo ringraziare chi ci ha permesso di essere qui: sponsor, l'amministrazione di Forlì, il gruppo di volenterosi guidati da Garelli.” A seguire la lunga carrellata di sponsor tecnici, istituzionali e principali, è stata la volta del coach e diesse, Garelli: “Ho accettato questa sfida nella consapevolezza che Forlì senza basket di alto livello, fosse un'ipotesi inaccettabile, un'eresia. Il primo passo è stato fatto, la squadra c'è e di questo devo dire grazie a tutti.”

Un concetto ripreso dall'assessore allo sport – poi definita “tifone” dal presidente di Unieuro, Giuseppe Silvestrini – Sara Samorì: “Fin dai primi passi di questo progetto c'è stata voglia di riscatto, voglia di restituire credibilità al movimento in città. Esserci riusciti vuol dire offrire un modello che va oltre il basket.” Per la squadra, ha poi preso parola il capitano, Rodolfo Rombaldoni: “La parte più difficile viene ora: conclusa la preparazione, parla il campo; e noi daremo tutto per arrivare fino in fondo.” Battute conclusive, prima di radunarsi davanti allo schermo per Italia-Lituania affidate al main sponsor, Giuseppe Silvestrini: “Siamo tornati al basket perché abbiamo trovato persone serie ed entusiaste come l'assessore Samorì. Speriamo che questo slancio ci porti lontano, a lungo nel futuro”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pallacanestro Forlì 2.015 toglie i veli sulla divisa ufficiale: "Pronti a fare bene"

ForlìToday è in caricamento