menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo colpo del mercato di riparazione Fulgor: ecco Joe Trapani

Primo colpo nel mercato di riparazione per la FulgorLibertas: ingaggiata l'ala italo-americana Joseph Trapani

Dopo l'infortunio a Mike Nardi e l'incidente stradale a Luca Campani, per la FulgorLibertas mercato doveva essere e mercato è stato: è di stamattina il primissimo colpo di riparazione, ovvero l'ingaggio fino a fine stagione dell'ala con i crismi tanto amati da coach Vucinic del lungo “universale”, Joseph Charles Trapani.  

L'italo-americano – nel sangue Trapani, che non pronuncia una parola in idioma tricolore, ha comunque geni siciliani trasmessigli dal bisnonno – è un 3/4, classe 1988 per 203 centimetri e poco più di 100 chili. Arriva da Pesaro dove si stava allenando dopo non aver convinto Casale Monferrato che in estate su di lui aveva puntato forte per un posto in quintetto. “A Casale – spiega  Trapani – non ho trovato il clima giusto: c'erano aspettative troppo alte nei miei confronti e forti pressioni cui non ero pronto. Per questo ho preferito aggregarmi alla Scavolini. Con Pesaro il feeling è stato ottimo ma nonostante fossi apprezzato, ho capito che non avrei avuto grossi minutaggi. Così ho scelto di scendere in LegaDue per giocare, far vedere cosa valgo davvero e poter dar il mio contributo per realizzare gli obiettivi della FulgorLibertas”. Che tipo di giocatore sia, è Trapani stesso a dirlo: “Sono un giocatore duttile; posso giocare ala piccola, alta ma anche centro. Il mio ruolo naturale è da 4. In difesa so aiutare forte tutti i miei compagni di reparto”.

Di pregio il curriculum del neo biancorosso: dopo aver intrapreso la carriera collegiale con Vermont, si trasferisce al Boston College dove in maglia Eagles referta una terza stagione  da 13.4 punti e 6.6 rimbalzi; nella sua stagione da junior (2009-2010) segna 14.1 punti per gara, con 6.4 rimbalzi e 1.3 assist, disputando 30 incontri tutti partendo in quintetto. Chiusa l'esperienza universitaria con 14.8 punti e 7 rimbalzi approda in Italia. Un innesto di qualità, voluto e ben ponderato dalla società. Tanto che Vucinic ne ha prima parlato con la squadra, Freeman e Easley in primis. Austin Freeman, ben conosciuto dallo stesso Trapani che contro l'asso di Georgetown ha giocato più volte in occasione delle partite della conference universitaria Big East.  


“I dettagli li abbiamo definiti stanotte – spiega il presidente dei biancorossi, Giorgio Grazioso – alle 2 mentre la firma è di questa mattina. Joe resterà con noi tutta la stagione contribuendo a darci serenità per le prossime scelte di mercato che dovremo fare ovvero quelle di un play (Lamma e Tommasini, i nomi maggiormente in ballo ndr). Lo sforzo economico fatto è stato eccezionale per questo chiediamo a tutta la città di stringersi intorno alla squadra, riempire il palazzo con tifo caldo ma corretto. Contiamo di avere la squadra al completo entro mercoledì”. Sulla posizione di Nardi e Campani, Grazioso non si sbottona. In effetti pare evidente che l'ingresso di Trapani significa stagione conclusa per il play e almeno un paio di mesi di stop per il giovane lungo reggiano che, in ogni caso, al rientro troverà il posto in quintetto occupato da Trapani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento