menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Austin Freeman in azione

Austin Freeman in azione

Primo sorriso per la Marcopolo: vittoria schiacciante sugli americani

La FulgorLibertas liquida con trenta punti di distacco (93-63) gli universitari americani della Wright University. Forlì più tonica e ordinata in campo, condizione in crescita per la squadra di coach Vucinic

Primi sorrisi della stagione in casa FulgorLibertas. Al terzo tentativo contro un'università statunitense, stavolta Wright University, sabato sera è infatti arrivato il successo: un rotondo +30, 93-63.

Wright non è parsa propriamente uno squadrone, anzi, parecchie tacche sotto West Virginia e almeno un paio da Fairfield (i due precedenti sparring partner). Comunque in campo s'è vista una Forlì ben più tonica e ordinata. A far cambiare passo ai biancorossi, indubbiamente, il play Mike Nardi che, arrivato giovedì, s'è subito sorbito oltre 30 minuti di gioco, poi la solita prova maiuscola di Stefano Borsato (21 punti con 5/9 dall'arco) e un Campani come tutti vorremmo vedere: 29 punti in 19 minuti, 3/3 da 3 e 7 rimbalzi.

A pesare sull'intensità della truppa MarcoPoloShop.it anche la presenza in panca di coach Nenad Vucinic, a Forlì per un pugno di giorni prima di ripartire direzione Australia dove dovrà guadagnarsi un pass per le Olimpiadi. Meno appariscente del solito, Austin Freeman, mentre Natali, causa dolori alla schiena, ha assisto al match in panca ma in borghese.

Segnato fin dai primi minuti l'andamento della partita, giocata davanti a 600 spettatori. Nardi – che per inciso doveva fare scampoli di gara – subito in quintetto mostra una condizione leonina dettando ritmi e smazzando assist. A goderne è soprattutto il pacchetto dei lunghi, Easley in primis ( 7 punti nei primi 5' dei 15 totali) e Forlì, dopo aver dato spazio all'esordio in biancorosso di Roberto Casoli (9 punti e 6 rimbalzi), gira la boa del primo quarto avanti 18-2.

Con Wright non pervenuta la prima frazione va in archivio sul +17 dei locali, 29-12. Il solco decisivo la FulgorLibertas lo scava nel secondo quarto quando, oltre a difendere con la faccia giusta, Freeman insacca un paio di triple e Campani sfoggia capacità balistica scintillante: 9 punti semi-consecutivi del centro reggiano e al 17' è già +30, 52-22. La seconda metà di partita è poca roba. Gli ospiti tentano d'indurire la difesa ma i minuti scivolano via senza sussulti a parte un paio di vivaci quanto incomprensibili proteste verso gli arbitri del coach di Wright, Billy Donlon.


FulgorLibertas 93
Wright University 63
(29-12, 57-27, 7-42)

FULGORLIBERTAS – Freeman 15, Borsato 21, Colosio 2, Michelon, Casoli 9, Nardi 2, Campani 29, Bianchi, Easley 15. N.e.: Natali. All. Vucinic

WRIGHT UNIVERSITY – Arceneaux 12, Mpondo 4, Cuffee, Griffin 2, Hall 1, Darling 13, Pacger 5, Vest 5, Pritchett 2, Mays 8, Sledge 11. All. Donlon
 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento