Sport

Il Forlì ha il mal di gol, il Progresso ringrazia: i biancorossi messi ko da una punizione

Il terreno di gioco in terra Emiliana, vista anche la stagione non è dei migliori ma il Forlì prova a impostare la gara comunque sul piano tecnico palleggiando palla a terra alla ricerca delle punte

Seconda sconfitta consecutiva per il Forlì che crolla (1-0) sotto l'unica conclusione in porta di un modesto ma cinico Progresso che ha capitalizzato al meglio, l'unica occasione che ha avuto nell'arco di tutto il match. Mister Angelini, come detto in conferenza, opta per alcuni cambi nell'undici titolare inserendo Croci che aveva ben figurato a Fiorenzuola insieme agli inamovibili Biasiol, Sabato e Gkertos a protezione di De Gori; novità anche in mezzo al campo dove si rivedono Ballardini e Corigliano affiancati da Piva e capitan Buonocunto, in avanti il duo d'esperienza Ferrari e Tortori.

LE PAGELLE - Il Forlì non fa un "Progresso", pioggia di insufficienze

Il terreno di gioco in terra Emiliana, vista anche la stagione non è dei migliori ma il Forlì prova a impostare la gara comunque sul piano tecnico palleggiando palla a terra alla ricerca delle punte. Il primo squillo arriva su calcio piazzato quando Corigliano all'8° sfiora il palo alla sinistra di Celeste. Al 10° questa volta è Ballardini che serve Tortori ma il suo tiro al volo è facile preda sempre di Celeste. Ancora Forlì al minuto 26° con una bella discesa di Croci che serve al centro Tortori, stop e tiro ma la palla viene deviata in angolo. Sullo stesso corner doppia girata al volo di Ballardini, ma l'estremo difensore emiliano blocca. Si va così al riposo col risultato di 0 a 0 con un dominio generale del match da parte dei galletti ma con la pecca di essere stati troppo sterili in attacco.

La ripresa al contrario parte subito in salita per il Forlì perchè alla prima occasione il Progresso passa in vantaggio: minuto 49° punizione dal limite di Menarini e palla che accarezza il palo e si insacca alle spalle dell'incolpevole De Gori. La risposta dei galletti è da encefalogramma piatto ed allora Angelini tenta di rianimarlo inserendo nel giro di pochi minuti, Gigliotti, Battaglia e Gasperoni ma le uniche occasioni capitano sui piedi di Tortori che al 72° in area da buona posizione non inquadra lo specchio della porta. L'ultima occasione capita questa volta al minuto 87° sui piedi di Gigliotti che ben servito all'altezza del dischetto da Gasperoni calcia male facendosi ribattere la conclusione. In pieno recupero ci prova anche il neo entrato Zabre che salta due uomini in area e calcia ma Celeste in tuffo salva il risultato spegnendo così le residue speranze dei biancorossi alle prese con una vera e propria involuzione di risultati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Forlì ha il mal di gol, il Progresso ringrazia: i biancorossi messi ko da una punizione

ForlìToday è in caricamento