Sport

F2 Bahrain, il traffico rallenta Matteo Nannini: "Non sono soddisfatto al 100%, potevo essere più veloce"

Matteo Nannini battezza il suo esordio in Formula 2 nelle qualifiche del Gran premio del Bahrain con un ventesimo posto

"Non sono soddisfatto al 100%, ma sicuramente è un buon punto di partenza". Matteo Nannini battezza il suo esordio in Formula 2 nelle qualifiche del Gran premio del Bahrain con un 19esimo posto (in serata è stata comunicata l'esclusione di Juri Vips dalle qualifiche), mettendosi dietro il brasiliano Gianluca Petecof (Campos Racing) e il compagno di squadra Alessio Deledda. La sessione è stata serratissima, con ben sedici piloti racchiusi in meno di un secondo. La prima pole position stagionale è andata al cinese Guanyu Zhou (Uni-Virtuosi), che ha fermato il cronometro sul tempo di 1'42"848, precedendo di appena 3 millesimi il danese Christian Lundgaard della Art Gp. Per Zhou anche i primi quattro punti della stagione. Tuttavia è finito sotto investigazione per aver preso la bandiera a scacchi due volte.

Nannini ha raccontato a ForlìToday il suo venerdì: "Al mattino ho fatto tanti giri (19, ndr) focalizzandoci sul passo gara, lavorando quindi in prospettiva delle gare, provando quindi delle soluzioni non cercando la prestazione - spiega il forlivese del Hwa Race Lab -. In qualifica mi aspettavo sinceramente di essere un po' più veloce e non così staccato dagli altri (1.977 dal poleman, ndr), ma sono più confidente per la gara". Matteo ha sulle sue spalle complessivamente cinque giorni di test tra 2020 e 2021 al volante di una monoposto di F2 e questo è il primo passo verso la crescita nella categoria.  "Il progresso c'è stato - conferma il 17enne - e con il team c'è un buon feeling ed è un aspetto importante, dato che comprendersi bene ci aiuterà a crescere". Analizzando la qualifica, "non ho fatto un giro perfetto, perchè ho trovato anche del traffico nel primo settore. Potevo essere cinque decimi più veloce. Sapevamo comunque che avremmo sofferto maggiormente in qualifica rispetto alla gara. Comunque possiamo migliorare ulteriolmente migliorare".

I tempi ottenuti nella sessione di qualifica saranno adottati per formare lo schieramento della Feature Race della domenica, gara con pit stop obbligatorio. Quest’anno il programma della F2 prevede due gare Sprint il sabato. La prima, in programma al mattino (ore 11.20 italiane diretta su Sky), partirà con l’inversione dei primi dieci tempi fatti segnare venerdì. La ‘pole’ dunque sarà in questo caso appannaggio del tedesco David Beckmann davanti a Liam Lawson, nono durante le qualifiche di venerdì pomeriggio. La griglia di partenza della seconda Sprint Race del sabato (ore 17.40) sarà determinata dall'ordine di arrivo di Gara 1 con i primi 10 che si schiereranno nelle rispettive caselle in ordine inverso. Le Sprint Race del sabato metteranno in palio per i primi otto classificati i seguenti punti: 15, 12, 10, 8, 6, 4, 2, 1. La gara della domenica premierà i primi dieci piloti al traguardo, col punteggio simile a quello in Formula 1: 25, 18, 15, 12, 10, 8, 6, 4, 2, 1.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

F2 Bahrain, il traffico rallenta Matteo Nannini: "Non sono soddisfatto al 100%, potevo essere più veloce"

ForlìToday è in caricamento