rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Sport

Combine tra Savona e Teramo, il Coni giudica inammissibile il ricorso del Forlì

Nell'intricata battaglia del Forlì nelle sedi della giustizia sportiva per la combine tra Teramo e Savona che danneggiò nello scorso campionato la squadra romagnola, arriva una nuova sconfitta

Nell'intricata battaglia del Forlì nelle sedi della giustizia sportiva per la combine tra Teramo e Savona che danneggiò nello scorso campionato la squadra romagnola, arriva una nuova sconfitta. Martedì il Collegio di Garanzia del Coni ha dichiarato inoltre inammissibile il ricorso del Forlì, che chiedeva la retrocessione all'ultimo posto in classifica del campionato di Lega Pro, con conseguente retrocessione, per Teramo e Savona.

L'organo giudiziario del Coni ha inoltre riesaminato le penalizzazioni alle due squadre nell'occhio del ciclone: ha accolto, infatti, i ricorsi presentati dal Teramo e dal Savona contro la sentenza della Corte Federale per la presunta combine tra le due squadre che favori' la promozione degli abruzzesi in Serie B. Il Collegio, rende noto il Coni, "ha rinviato al giudice di appello perche' rinnovi la sua valutazione in ordine alla affermata sussistenza di circostanze aggravanti (i 6 punti di penalizzazione), traendone tutte le eventuali conseguenze in ordine alla misura delle sanzioni inflitte e dandone la relativa motivazione".

Lo scorso 27 agosto, i giudici di secondo grado avevano rimodulato le sanzioni per i due club, infliggendo agli abruzzesi la revoca del titolo di vincitore del Campionato di Lega Pro 2014-2015 e una penalizzazione di 6 punti, pari a quella irrogata al Savona. La Corte, inoltre, rispetto al primo grado, aveva ridotto da 4 a 3 anni l'inibizione del patron del Teramo, Campitelli, e prosciolto il n. 1 del club ligure, Dellepiane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Combine tra Savona e Teramo, il Coni giudica inammissibile il ricorso del Forlì

ForlìToday è in caricamento