rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Sport

Rugby femminile, le Fenici arrivano alla pausa in testa alla classifica

Le BiancoRossoBlu sono scese in campo con soli due piloni di ruolo a causa di infortuni ed influenze, mentre Gurioli ha ritrovato spazio in terza linea e Colangeli ai centri

Le Fenici arrivano in testa alla classifica, in coabitazione con Montevirginio, alla pausa di due mesi per il 6 Nazioni femminile e lo fanno battendo col bonus le Donne Etrusche dopo un match dominato per un'ora abbondante e rimesso in discussione negli ultimi 15 minuti da un'indisciplina inspiegabile da parte delle ragazze di coach Zuccherelli. "Abbiamo giocato 65 minuti di grande rugby - sono le prime parole del tecnico forlivese - ma poi non siamo state capaci di adattarsi al metro di giudizio arbitrale. L'importante era arrivare alla pausa lunga del 6 Nazioni in testa alla classifica e così è stato. Ora cerchiamo di recuperare le infortunate e di lavorare per farci trovare pronte il 25 marzo".

Le BiancoRossoBlu scendono in campo con soli due piloni di ruolo a causa di infortuni ed influenze, mentre Gurioli ritrova spazio in terza linea e Colangeli ai centri. Il primo tempo è tutto di marca emiliano romagnolo con le padrone di casa che pressano costantemente le ospiti e mettono in mostra un gioco bello e fluido che non lascia scampo alla difesa ospite. Al 13' è Piva ad aprire le marcature con una meta in bandierina imitata da De Luca al 15' e da Bellavista al 22'. Le posizioni angolate non consentono a Farolfi di centrare i pali, e così dopo venti minuti di gioco si è sul 15 a 0 per l'Ottima ER LUX.

Le padrone di casa, forti di un gioco che alterna efficaci penetrazioni verticali a precise aperture al largo, hanno il gioco in mano e marcano ancora con Gurioli la meta del bonus (33') che  porta Le Fenici a 22 grazie anche ai due punti aggiuntivi di Farolfi. Al 36' Homedje prende un cartellino giallo per fallo di reazione e dalla punizione girata nasce la prima meta ospite di giornata che fissa il tabellone sul 22 a 7 al termine della prima frazione. Nonostante l'inferiorità numerica sono sempre Le Fenici a menare le danze. Al 45' Castaldini rileva Baccarani e, ristabilita la parità numerica si torna a giocare nei 22 umbro/toscani. Nel momento di massima pressione, le ospiti intercettano un passaggio a pochi metri dalla propria linea di meta e, dopo una sgroppata di 98 metri depositano l'ovale oltre la linea bianca per il 22 a 14 momentaneo, al 55'. Il tempo di tornare in campo e le BiancoRossoBlu riprendono il controllo della situazione. Al 60' Castelli rileva Homedje e qualche secondo più tardi è Liguori a marcare dopo un bellissimo cambio di fronte alla mano. Al 65' Colangeli lascia il posto a Mengozzi. Le ospiti sfruttano l'indisciplina delle padrone di casa (ben 17 i fischi contro a fine partita) ed iniziano ad attaccare a testa bassa. Al 71' Gurioli prende un cartellino giallo per una manata ad un'avversaria ed al 74' le Donne Etrusche marcano la terza meta che le porta a 21 punti contro i 27 delle fenici. Gli ultimi cinque minuti sono di sofferenza (Mengozzi prende un giallo al 76'), ma la trincea emiliano romagnola resiste fino a che il signor Spirito di Prato manda tutti al Terzo Tempo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby femminile, le Fenici arrivano alla pausa in testa alla classifica

ForlìToday è in caricamento