rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Sport

Rugby femminile, per le MoccioSenior secondo posto e tanta sofferenza ad Ancona

Le forlivesi, col duo Guidi-Bonaccorso in panchina, stringono i denti e danno fondo a tutte le proprie energie per centrare il risultato ed il primo mach con Ancona è sofferenza pura

L'imperativo era mantenere la testa della classifica e ciò è accaduto, anche se Piacenza ha raggiunto le forlivesi in prima posizione. Nell'impegnativa trasferta di Ancona le biancorosse si presentano con solo 8 giocatrici a causa di infortuni e malanni di stagione e con tre atlete ancora al 60% della condizione. Ci si mette anche il sorteggio che riserva alle biancorosse Ancona e Imola, ovvero le due squadre che si giocano il terzo posto in graduatoria. Dall'altra parte Piacenza trova Pellerossa e Ravenna.

Le forlivesi, col duo Guidi-Bonaccorso in panchina, stringono i denti e danno fondo a tutte le proprie energie per centrare il risultato ed il primo mach con Ancona è sofferenza pura. Le marchigiane, più prestanti fisicamente, giocano nel chiuso mentre le forlivesi sono più abili a giocare velocemente negli spazi aperti. Alla fine della contesa è 3 a 3. Nel secondo incontro Imola regola Ancona con un sonoro 4 a 0 e tutto si gioca nell'ultimo match fra Forlì ed Imola. Le MoccioSenior sanno che una sconfitta costerebbe la vetta della classifica e, raccogliendo le ultime energie, portano a casa il match con un fantastico 4 a 1 che garantisce l'accesso alla finale per il 1° e 2° posto con Piacenza che, nell'altro girone, non ha difficoltà a regolare Pellerossa e Ravenna.

Nella finale le ragazze sono esauste e gli infortuni si fanno sentire. Nonostante questo il 3 a 0 finale a favore di Piacenza è meno amaro del solito e la vetta della classifica è salva. "Più di così oggi non potevamo proprio fare e presentarsi con solo 5 giocatori al top è molto problematico - commenta Bonaccorso -. Le ragazze hanno messo in mostra il meglio di loro stesse e gli incontri sono stati giocati senza risparmiarsi: pulizie veloci ed efficaci, palloni al largo e gran difesa. Purtroppo un unico cambio non ci ha consentito di arrivare al top all'ultimo incontro, ma siamo veramente orgogliosi di come hanno giocato le nostre atlete". Si deciderà tutto domenica 11 maggio a San Marino, nell'ultima tappa prima del Master Finale.

UNDER 16, a Forlì è un monologo biancorosso
Le MoccioSette Biancorosse non volevano certo deludere il pubblico amico ed il risultato è stato un altro percorso netto con 4 vittorie e 0 sconfitte, con 34 mete a favore e solo 2 subite. Nella fase a gironi le biancorosse vengono inserite nel gruppo A con Imola, Colorno e Isart Bologna. Dall'altra parte Ferrara, Formigine, Bologna e Dragons. Nel primo match, con Colorno, le forlivesi partono subito forte e si portano sul 3 a 0. Nella seconda frazione Colorno accorcia le distanze, ma Forlì ritrova il gioco ed il 7 a 1 finale premia la caparbietà delle forlivesi. Giusto il tempo di bere un po' d'acqua e si riparte con Imola. La prima frazione si conclude 4 a 0 con le imolesi che riescono ad imbrigliare la manovra forlivese, ma nella ripresa la musica cambia ed alla fine l'11 a 0 con cui si conclude l'incontro è forse troppo pesante per le ospiti. L'ultimo incontro è con l'Isart, una delle due squadre di Bologna. Anche in questo match le forlivesi partono un po' a rilento salvo poi scatenarsi nella seconda frazione ed il 10 a 0 finale è lo specchio della partita. Nel Girone B Formigine centra la prima posizione e la finale vede appunto le modenesi opposte alle padrone di casa. L'incontro è equilibrato ed a metà del secondo tempo le forlivesi conducono 2 a 1. Ma nei restanti minuti si scatenano le padrone di casa e con il ritmo di una meta al minuto le MoccioSette si aggiudicano la prima posizione con il risultato finale di 6 a 2. Soddisfazione, ovviamente, in casa biancorossa per il risultato centrato: "Avevamo un po' di preoccupazione per la mancanza di un paio di atlete in qualche ruolo chiave, ma oggi la squadra ha dato prova della propria forza. In difesa non abbiamo concesso quasi nulla ed alla fine il risultato è stato meritato" commentano dalla stanza dei bottoni forlivese. Ora, con il primo posto matematicamente conquistato, le biancorosse giocheranno le prossime due giornate più serene, concentrandosi sulla finale del 25 maggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby femminile, per le MoccioSenior secondo posto e tanta sofferenza ad Ancona

ForlìToday è in caricamento