Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Rugby femminile, vittoria e terzo posto solitario per le Fenici

Per Le Fenici ora ci sono 4 settimane di stop prima dell'insidiosissima trasferta di L'Aquila

Le Fenici centrano una bella vittoria, ampia nel punteggio e convincente nel gioco, a discapito de Le Puma Bisenzio e portano a casa cinque preziosissimi punti in classifica che valgono il momentaneo terzo posto solitario in classifica. "E' stato un incontro giocato molto bene dalle ragazze, anche se qualche volta ci siamo incartati sulla finalizzazione - sono le prime impressioni di coach Zuccherelli -. Abbiamo messo in campo una formazione competitiva nonostante le numerose assenze e tutte le ragazze scese in campo sono state autrici di una prova più che convincente". Per Le Fenici ora ci sono 4 settimane di stop prima dell'insidiosissima trasferta di L'Aquila.

Bianca Carcupino  viene utilizzata nell'inedito ruolo di Numero 8, mentre Calderoni occupa lo spot di estremo e, sin dal fischio d'inizio, si capisce che Le Fenici sono in ottima forma oggi nonostante le numerosissime assenze. La mischia fornisce ottimi palloni che la mediana Vetrini-Rovatti distribuisce egregiamente alternando gioco stretto e sventagliate al largo che non danno punti di riferimento alla difesa ospite. Le marcature sono una conseguenza di questa gestione del gioco anche se De Luca, al 5', sblocca il tabellone con un pallone di recupero a seguito di un'ottima pressione difensiva.

Le Fenici continuano a stazionare nella metà campo ospite grazie ad una difesa sempre precisa e ad un attacco efficace: all'11' ed al 15' Bellavista schiaccia l'ovale in meta sfruttando la sua velocità ed il soprannumero al largo costruito dalle compagne di squadra.Una delle due marcature viene trasformata ed il punteggio è subito 17 a 0 per le padrone di casa. Il bonus offensivo viene marcato al 22' grazie ad una splendida azione di Calderoni che salta come birilli un incredibile numero di avversarie dopo aver recuperato un pallone da calcio di liberazione. Con ancora 60 minuti da giocare Le Fenici sono già sul 22 a 0. Le ospiti accorciano le distanze sfruttando uno dei pochi calci di punizione fischiati dal direttore di gara oggi (12 in totale i fischi alle due squadre) centrando, al 26', i pali, ma due minuti dopo e sempre De Luca a marcare in bandierina sempre concretizzando l'ottimo lavoro di tutta la squadra.

Sul finire della prima frazione Le Puma marcano e trasformano una meta e le squadre vanno al riposo sul 27 a 10. Martins rileva Barbugli ad inizio ripresa e Le Fenici riescono a mantenere il pallino del gioco in mano, marcando ancora con Genesini (32 a 10). Collini e Scarcella rilevano Grossi e Gazzotti mentre Piva, Sargenti e Fantoni prendono il posto di Vetrini, Bellavista e Baruzzi. Le BiancoRossoBlu continuano a macinare gioco, ma non riescono a finalizzare come dovrebbero ed il gioco, seppur piacevole, scivola via senza marcature. Al 65' Lolli e Cavicchi prendono il posto di Rovatti e Colangeli e la franchigia si stabilisce dentro ai 22 ospiti. Al 75' è Cammarano, oggi migliore in campo, a marcare la settima ed ultima meta di giornata sfruttando abilmente un passaggio stretto di Mazzoni e con la conseguente trasformazione di De Luca lo score si fissa sul 39 a 10 a favore dell' ER LUX Le Fenici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby femminile, vittoria e terzo posto solitario per le Fenici

ForlìToday è in caricamento