menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rugby, il glorioso Monti diventa sempre più piccolo: "Cerchiamo una nuova casa"

"Il presidente Gian Luca Mordenti sta cercando di avviare sinergie positive con l'amministrazione comunale ed il Consiglio Direttivo sta cercando di mettere nero su bianco per avere un progetto realizzabile già dal prossimo anno", annuncia il vicepresidente Balzani

Manca oltre un mese all'inizio del campionato di Serie C1 e l'ER-LUX Rugby Forlì 1979 prosegue la marcia di avvicinamento a domenica 17 ottobre quando il primo incontro da brividi, a Imola, potrà dire quale sarà il ruolo della compagine biancorossa in questa prima fase. A sorpresa, all'uscita del calendario, l'entourage forlivese ha scoperto che Cesena ha preso il posto dei Lupi di Canolo e la tradizionale Coppa Bidet verrà messa in palio nel derby di ritorno domenica 13 dicembre. La prima parte della stagione prevede 9 partite distribuite in 10 domeniche dal 17 ottobre al 20 dicembre con una sola pausa il 29 novembre. 

Per quello che riguarda la squadra, Coach Paolo Temeroli sta cercando di amalgamare un gruppo totalmente rinnovato con molti '97 usciti dalla giovanile e con gli innesti di giocatori di categoria superiore come Asioli, Turroni, Mattiacci, Silvani, Marzocchi e Ragaglia rientrati in biancorosso. Importantissimo il lavoro che sta facendo anche la nuova preparatrice Pasini. "Stiamo cercando di rendere fluida una manovra offensiva che lo scorso anno ha dato qualche problema - dice il tecnico biancorosso - mentre la preparatrice Pasini sta cercando di mettere benzina e velocità nelle gambe dei ragazzi. Il girone è estremamente equilibrato anche se Imola, dal mio punto di vista, è la favorita d'obbligo. Il nostro obiettivo è quello di giungere nei primi tre posti per poi giocarci con le 3 marchigiane l'unico accesso alla Serie B disponibile nel gruppo E. La formula del girone non consente molti passi falsi per cui dobbiamo prestare attenzione ed approcciare ogni partita con lo spirito giusto". Sono state programmate tre amichevoli con Cesena (da definire), un torneo a Imola per il Romagna Day (27 settembre) ed uno a Città di Castello (4 ottobre).

Il vice presidente Balzani, membro del Club dal 1979, fissa gli obiettivi societari sia dentro che fuori dal campo e non nasconde il suo ottimismo su tutti i fronti: "Tenendo sempre a mente che da noi giocano solo ragazzi usciti dal nostro vivaio e/o amici che si trasferiscono in zona per studio o lavoro, e nonostante qualche abbandono dovuto all'età, al lavoro o al trasferimento per motivi universitari, credo che la nostra prima squadra sia sempre competitiva grazie all'innesto dei ragazzi rientrati in biancorosso dopo varie esperienze a livello superiore".

"L'obiettivo . chiosa Balzani è raggiungere la salvezza il prima possibile, poi si potrà pensare a fare un pensierino al salto di categoria. Sempre tenendo a mente che se ciò non avverrà non sarà un dramma. Per ciò che concerne tutte le altre categorie giovanili il nostro obiettivo è quello di consolidare la crescita tecnica, tattica, atletica e, soprattutto, umana dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze. Cercheremo di migliorare i risultati della scorsa stagione  sia dell'Under 18 di Coach Temeroli (terza a livello regionale la scorsa stagione) che dell'Under 16 che alleno personalmente, mentre i coach Bonaccorso, Rosina e Turci, rispettivamente in Under 14, Under 12 ed Under 10, dovranno come ogni anno amalgamare e far crescere, sempre puntando sul divertimento, i loro ragazzi. Le ragazze dovranno riscattare una stagione con qualche problema di troppo e, sotto la guida di Coach Zuccherelli,  cercheranno di raggiungere la finalissima di fine stagione, pur sapendo che l'obiettivo è quello di consolidare e aumentare il gruppo".

"Ma la vera sfida che ci attende è quella fuori dal campo - conclude -. Ormai il vecchio e, per noi, glorioso Monti sta diventando sempre più piccolo e le nostre 8 squadre faticano a convivere su un unico terreno che, non dimentichiamolo, da fine ottobre a metà maggio è sempre senza manto erboso. Il presidente Gian Luca Mordenti sta cercando di avviare sinergie positive con l'amministrazione comunale ed il Consiglio Direttivo sta cercando di mettere nero su bianco per avere un progetto realizzabile già dal prossimo anno. E' sempre nostra consuetudine pensare positivo e faremo il possibile per avere una nuova ed adeguata casa per il rugby forlivese in un lasso di tempo ragionevole".

Ecco nello specifico il calendario dell'ER-LUX Rugby Forlì 1979:
18.10 Imola - RF79
25.10 RF79 - Faenza
1.11 Cesena - RF79
8.11 Formigine - RF79
15.11 RF79 - Castel San Pietro
22.11 RF79 - Imola
6.12 Faenza - RF79
13.12 RF79 - Cesena
20.12 RF79 - Formigine
17.01 Castel San Pietro - RF79

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento