menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento del match (foto di Cristiano Frasca)

Un momento del match (foto di Cristiano Frasca)

Rugby, secondo tempo da incubo: Jesi passa a Forlì

Niente da fare per il Forlì che perde in casa al termine di una partita combattutissima che pareva essersi messa per il verso giusto quando al termine del primo tempo era in vantaggio 10 a 0

Niente da fare per il Forlì che perde in casa al termine di una partita combattutissima che pareva essersi messa per il verso giusto quando al termine del primo tempo era in vantaggio 10 a 0. La prima frazione di gioco è tutta di marca biancorossa. Al 6° minuto Giardini segna i primi 3 punti trasformando un calcio di punizione da lunga distanza. Gli Aquilotti Biancorossi continuano a premere senza realizzare altri punti fino al 38° quando Nicola Marzocchi salta 3 avversari e segna in mezzo ai pali. Giardini trasforma.

Dopo un minuto Nicola Marzocchi viene espulso per 10 minuti a causa di un fallo di antigioco e qui cominciano i problemi. Il tempo finisce sul 10 a 0.



I primi 12 minuti della ripresa sono da incubo per i biancorossi. Subito al primo minuto un calcio di liberazione finisce in mano al forte estremo ospite che attacca dritto per dritto in mezzo al campo e supera alcuni avanti forlivesi che mancano clamorosamente il placcaggio. L’azione si sviluppa e si conclude con una meta poi trasformata (10 a 7). Neanche il tempo di ripartire e ancora alcuni errori di placcaggio e l’inferiorità numerica consentono allo Jesi di segnare una meta in bandierina che porta al sorpasso. (10 a 12). Il Forlì si riporta in attacco e ottiene un calcio di punizione che Giardini calcia bene ma la palla si stampa sul palo ed esce. Sull’azione successiva ancora lo Jesi inarrestabile segna tra i pali e trasforma portandosi sul 19 a 10. Il Forlì reagisce con rabbia e marca una nuova meta con il numero 8 Mori sicuramente il migliore in campo dei biancorossi. Ma ancora una volta una difesa poco efficace consente allo Jesi di segnare la quarta meta poi trasformata per il 26 a 15. Manca un quarto d’ora al termine e il Forlì prova a rimettersi in partita e ci riesce ancora con Nicola Marzocchi che segna fra i pali al termine di un ottima pressione offensiva. Si va così sul 26 a 22 e basterebbe una meta per la vittoria. Ma nonostante il Forlì attacchi con decisione non riesce più a segnare per un nonnulla ma così è e la partita finisce con la vittoria di Jesi comunque meritata.

E’ stata un’occasione sprecata perché almeno nel primo tempo erano state gettate le basi di gioco per ottenere la vittoria ma tutto è poi stato vanificato a causa di un paio di errori. Complessivamente la prova dei biancorossi non può che essere considerata positiva perché di fronte avevano una squadra sicuramente più forte fisicamente e con alcuni giocatori di ottimo livello. Nei biancorossi positivo il rientro all’apertura di Lucio Balzani che ha dato dinamicità al gioco dei trequarti e grande prestazione del n°8 Stefano Mori e di Nicola Marzocchi.



RF79-JESI RUGBY 22-26

Formazione: Lanzarini (Rossi), Magnani (Gallegati), Valgiusti, Roffilli (Sardone), Zaccariello M,, Asioli (Roncuzzi), Mercuriali, Mori, Di Criscio (Mondardini), Balzani L., Guidi (Balzani N), Santinicchia (Cerchier), Benvenuti, Marzocchi N, Giardini All Balzani D.

Marcatori:
Mete: Marzocchi Nicola (2), Mori (1)
TrasformazioniGiardini(2)
Calci di Punizione: Giardini (1)

NOTE: Giornata soleggiata, terreno in perfette condizioni. Cartellino giallo a Marzocchi Nicola. Spettatori 150.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento