menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rugby, Forlì ok contro il San benedetto del Tronto

Il Forlì vince ampiamente la sfida col San benedetto del Tronto che lo precedeva di 2 punti e si riavvicina alle zone alte della classifica. I biancorossi partono a razzo ed in 2 minuti sono già in meta

Il Forlì vince ampiamente la sfida col San benedetto del Tronto che lo precedeva di 2 punti e si riavvicina alle zone alte della classifica. I biancorossi partono a razzo ed in 2 minuti sono già in meta con una bellissima azione dei trequarti. (5 a 0). Giardini non trasforma e pare che debba essere tutto facile. Ma non è così, i marchigiani sono fisici e combattivi e tolgono l’iniziativa ai padroni di casa insediandosi stabilmente nella loro metà campo ma non creando mai azioni veramente pericolose.

Dopo circa mezz’ora il Forlì si riaffaccia in attacco e colpisce ancora con il centro Romagnolo che segna sulla bandierina (10 a 0). All’ultimo minuto del tempo ancora i tre quarti biancorossi attaccano velocemente e Asioli schiaccia in meta di forza per il 17 a 0 (Giardini trasforma) che chiude la prima frazione. All’inizio del secondo tempo subito tre cambi in mischia per il Forlì che parte di nuovo all’attacco macinando letteralmente gli avversari. Vanno in meta Romagnolo, poi il giovane pilone D’Ambrosio alla sua prima marcatura, poi Mori al rientro da un lungo infortunio e il punteggio vola sul 34 a 0. Il San benedetto reagisce con orgoglio e al 78° segna la meta della bandiera.

Ma il Forlì non fa sconti e a un minuto dalla fine va ancora in meta con D’Agostino, da poco in campo, che schiaccia in meta sotto i pali. Giardini trasforma e la partita si chiude 41 a 5 per i biancorossi. Tutti i giocatori della panchina biancorossa sono entrati nel secondo tempo mantenendo alto il livello del gioco.

Coach Balzani ha così commentato: “ Primo tempo così così con sprazzi di bel gioco ma troppa discontinuità. Secondo tempo ineccepibile in cui abbiamo letteralmente cancellato dal campo i nostri avversari. I 5 punti di oggi ci consentono di riavvicinarci alle zone alte della classifica. Domenica andremo a Città di Castello, il fanalino di coda, e lì dovremo dimostrare di essere capaci di fare punti anche lontano da casa”

Formazione: Marzocchi, Ruffilli (Frassineti), Guidi (Lombardo), Asioli, Romagnolo, Giardini, Di Criscio, Mori,
Roncuzzi (Mercuriali), Cerchier, Gordini (Grisolini), Zaccariello (Manucci), Rossi (D’Ambrosio), Silvani
(D’Agostino), Lanzarini. All. Davide Balzani Assist. all. Alessandro D’Agostino
UNDER 16
Buono il gioco, meno il risultato

Rimini Rugby – RF79 24-8

E’ un buon Forlì quello che scende a Rimini per il derby coi Pirati sulla terra rossa del Rolland Garros rivierasco che, però, cede la contesa ai coetanei riminesi. I riminesi partono subito forte e costringono in difesa i biancorossi che capitolano quasi subito per la prima meta di giornata. Forlì si riorganizza e per 10 minuti buoni costringono nella propria area i padroni di casa portando a casa solo 3 punti per un calcio di punizione. La reazione dei ragazzi di Coach Leo non si fa attendere e prima della fine della prima frazione è ancora la squadra riminese a segnare e fissare il tabellino sul momentaneo 14-3.

La ripresa inizia col botta-e-risposta fra le due squadre, complici due difese approssimative che segnano una meta per parte non trasformata ed al 3′ il risultato è 19-8 per il Rimini. I due allenatori iniziano la girandola delle sostituzioni che non alterano una partita che è ancora estremamente equilibrata. Una punizione forlivese si stampa sul palo, mentre a pochi istanti dal termine il Rimini trova la meta del bonus con un’azione di forza che consegna il match ed i 5 punti ai padroni di casa.


UNDER 14
I Piccoli Aquilotti si impongono con autorità

Faenza RFC – RF79 0-59

Partita a senso unico quella disputata domenica mattina al Centro Sportivo “La Graziola” di Faenza. I ragazzi dei Coach Zuccherelli-Guidi regolano con un perentorio 59 a 0 i giovani Leoni manfredi segnando 9 mete e lasciano immacolata la propria linea di meta. La cronaca parla di un Forlì più propenso ad utilizzare la continuità verticale invece che utilizzare gli ampi spazi laterali e di un buon numero di marcature nate proprio dall’ “offload”. Alcune variazioni sono state provate dai tecnici e la cerniera della mediana è stata cambiata più volte per vedere varie soluzioni. Sugli scudi Nilapaka che con 4 mete è stato il più proficuo dei biancorossi. Da evidenziare la buona prestazione del piccolo Ancona e di Zoli.

Prossimo appuntamento a Bologna, il 2 dicembre, con il Bologna 1928.

Formazione: Ancona, Buzzacchino, Fontana, Gortari, Guariglia, Mambelli, Migelli, Naldi, Nilapaka, Pali, Perugini, Ravaioli, Witek, Zanzani, Zoffoli (CAP), Zoli.

Marcatori: Nilapaka (4 mete), Zoffoli (2), Buzzacchino (1), Guariglia (1), Zanzani (1). Gortari (7 trasformazioni)
FEMMINILE
Mocciosette ancora travolgenti

Altra prova da incorniciare in Coppa Italia per le piccole biancorosse. In quel di Colorno, opposte a Formigine, Piacenza e Colorno le forlivesi giocano un grande torneo e tornano a casa con 30 mete segnate e 2 sole subite.

RF79-Piacenza 55-0

Il primo match è con le piacentine che ultimamente hanno sempre impensierito le forlivesi. CapitanZajac si carica letteralmente la squadra sulle spalle e con 6 mete trascina le forlivesi alla vittoria. Homedje (2), Lamberti (2) e Soglia (1) completano il tabellino biancorosso.

RF79-Formigine 60-0

Col Formigine le forlivesi tengono alta la concentrazione e non vogliono lasciare nulla d’intentato mantenendo alto il ritmo e la qualità delgioco. Questa volta è Homedje a fare la parte del Leone con 4 marcature mentre Zajac, Lamberti e Soglia ne segnano 2 a testa. Gloria personale con una marcatura ciascuna anche per De Thomasis e Agnoletti.

RF79-Colorno 35-10

Nel match conclusivo, che stabilirà la classifica di giornata, le forlivesi partono contratte pensando ancora alla sconfitta subita 15 giorni fa. Le padrone di casa segnano subito ed un po’ di nervosismo inizia a serpeggiare fra le Mocciosette. Ci pensano i trequarti della squadra a dare all’incontro un’inerzia positiva e con 4 mete equamente distribuite fra Lamberti e Milandri le biancorosse si riportano in vantaggio. Nella seconda frazione il Forlì dilaga con altre due segnature di Lamberti ed una di Zajac, lasciando allo scadere spazio ad un’altra marcatura del Colorno per il 35-10 finale.

Una giornata dove è emersa una certa attitudine a far girare il pallone al largo per utilizzare le gambe potenti e veloci dei trequarti forlivesi. Una menzione particolare a Soglia Beatrice che sta crescendo allenamento dopo allenamento e che si dimostra la vera arma in più delle forlivesi per la solidità offensiva e difensiva.

Prossimo appuntamento fra 15 giorni sul terreno amico dell’ Inferno Monti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento