menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rugby, il Forlì chiude il 2012 vincendo contro Terni

Il Rugby Forlì chiude alla grande la prima fase della stagione vincendo contro il Terni, secondo in classifica, per 33 a 29 al termine di una partita esaltante

Il Rugby Forlì chiude alla grande la prima fase della stagione vincendo contro il Terni, secondo in classifica, per 33 a 29 al termine di una partita esaltante, sicuramente la più bella vista al Monti negli ultimi tempi. Il Terni si presenta a Forlì forte del secondo posto in classifica e all’inizio dimostra di essere squadra compatta e con individualità di tutto rispetto andando in meta due volte in cinque minuti, portandosi in vantaggio per 12 a 0.

I giovani biancorossi non fanno una piega, capitan Giardini mantiene i suoi sereni e concentrati e piano piano comincia a vedersi un Forlì rapido ed efficace. Al 7° arriva la meta di Cerchier che finalizza una azione travolgente delle terze linee, al 17° Di Bello centra i pali su calcio di punizione (8 a 12) e al 20° Marzocchi schiaccia in meta per il sorpasso servito da Benvenuti che aveva aperto una profonda breccia nella difesa ospite. Di Bello trasforma e si va sul 15 a 12 per i biancorossi. Il Terni è squadra veramente forte e combattiva e si proietta in avanti mettendo sotto pressione la difesa che capitola al 30° per il controsorpasso. (15 a 17).

Immediatamente però il Forlì si porta in attacco e costringe al fallo la difesa ospite. Di Bello, oggi micidiale dalla piazzola, centra i pali e porta davanti i suoi per 18 a 17. L’ottimo direttore di gara sig. Imbriaco di Bologna manda le squadre al riposo su questo punteggio che dimostra quanto equilibrio ci sia in campo. Il secondo tempo inizia col Terni furiosamente in avanti e il Forlì attentissimo in difesa (non si contano i placcaggi dei centri Guidi e Asioli). Gli ospiti perdono lucidità di fronte al muro difensivo biancorosso e subiscono il pressing che porta Giardini ad intercettare un passaggio fra i centri rossoverdi e a segnare sotto i pali dopo 40 metri di fuga solitaria.

Di Bello centra ancora i pali e per la prima volta il Forlì si porta oltre break (25 a 17). A questo punto il Terni ha uno sbandamento, non trova più un filo logico nel suo gioco, rischia passaggi improbabili e ancora subisce la meta di Asioli che è svelto a recuperare una palla persa dai trequarti ospiti e a segnare in bandierina. 30 a 17 per il Forlì ma non finisce certo qui! Il Terni si catapulta in attacco, pressa e impegna fisicamente la difesa romagnola che ora subisce il maggior peso degli avanti umbri che riescono ad andare in meta in posizione angolata attorno al 22°. 30 a 24 e partita aperta.

A questo punto si vede però che i biancorossi stanno crescendo e sono in grado di giocare anche partite in bilico fino all’ultimo. Giocano a ripetizione vicino al pacchetto con le terze linee Mori e Mercuriali, domenica veramente superlativi, e costringono di nuovo al fallo gli ospiti. La posizione è buona e Di Bello centra ancora i pali per il 33 a 24 a non più di 10 minuti dal termine. Ma ancora il Terni, mai domo, tenta di riaprire la partita e a soli 3 minuti dal termine riesce a segnare ancora una meta che gli consente di portarsi a 29 punti. Gli ultimi minuti sono battaglia pura su ogni palla e su ogni punto di incontro, i rimpiazzi biancorossi, ormai tutti in campo, dimostrano tutto il loro valore e bloccano ogni iniziativa degli ospiti. Il fischio finale sancisce la vittoria per 33 a 29 del Forlì e si scatena la gioia dei ragazzi biancorossi che si rendono conto che questa vittoria, frutto del loro valore e del duro lavoro in allenamento, apre ora nuove prospettive per il futuro.

Formazione: Lanzarini, Magnani, Rossi (D’Ambrosio), Berti (Gallegati), Grisolini (Gordini), Mercuriali
(Manucci), Cerchier (Falcini), Mori, Di Criscio (Lombardo), Giardini, Asioli, Guidi, Benvenuti, Di Bello,
Marzocchi. N.e. Ruffilli.

Marcatori: 1 meta Giardini, Asioli, Marzocchi e Cerchier. Di Bello 3 calci di punizione e 2 trasformazioni
 
Altri incontri: Parma - Bologna (29-3); Città di Castello – Imola (15-32); Firenze - Unione San Benedetto (37-3); Cesena – Jesi (21-35). Turno di riposo per Cus Siena.

Classifica: Parma (43), Terni Rugby (34), Imola (29), Jesi (28), Forlì (26), Bologna (18), Unione San Benedetto (17), Cus Siena, Cesena (16), Firenze (11), Cittá di Castello (1).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento