menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rugby, le Mocciosette Biancorosse hanno un sogno: lo scudetto

La FIR ha diviso le squadre in 3 girone, due dei quali (A e B), composti da 5 squadre ciascuno, si contenderanno i piazzamenti dal primo al decimo posto. Il girone plate, invece, determinerà la classifica dall'11° al 16° posto.

Con la composizione da parte della Federazione Italiana Rugby dei gironi per la finale della Coppa Italia di Rugby Femminile le Mocciosette Biancorosse, che hanno vinto a mani basse la fase regionale, hanno ora un'idea di quali saranno i primi gradini della scala che porta al tricolore da scalare. La FIR ha diviso le squadre in 3 girone, due dei quali (A e B), composti da 5 squadre ciascuno, si contenderanno i piazzamenti dal primo al decimo posto. Il girone plate, invece, determinerà la classifica dall'11° al 16° posto.

Il Rugby Forlì 1979 è stato inserito nel Girone A ed incrocerà i tacchetti con Valsugana (Padova), Stade Valdotain (Aosta), Frascati e Martesana (Milano) mentre nel girone B si sfideranno Monza, Colorno, Benetton, Sambuceto e Chieri (Torino). Queste squadre rappresentano il meglio del rugby femminile giovanile e le forlivesi dovranno disputare un torneo praticamente perfetto per portare a casa la vittoria finale. Il tecnico forlivese, Coach Zuccherelli, analizza così il percorso che manca per giungere in cima alla classifica finale: "Ancora non sappiamo quale sarà la formula del torneo, ovvero se dopo questa prima fase ci saranno incroci con semifinali e finali, come previsto dalla prima comunicazione, oppure partita unica prime con prime, seconde con seconde ecc ecc".

"La prima comunicazione, ad esempio, diceva che i gironi sarebbero stati da 6 squadre ed invece sono usciti da 5, per cui non sappiamo niente di preciso. Comunque in sostanza cambia poco o niente perchè le partite sono tutte da giocare e tutte da vincere se si vuole ambire ad arrivare in cima alla scala e raggiungere il titolo di Campioni d'Italia - continua Zuccherelli -. Non conoscendo nessuna delle avversarie devo fare affidamento alle voci raccolte da amici e alla classifiche che leggo in giro per i siti dei vari comitati e, stando a questo ma prendendo tutto con il beneficio dell'inventario, nel girone di qualificazione Valsugana e Frascati dovrebbero essere le più ostiche. Frascati ha vinto il proprio girone agevolmente ed ha raggiunto la terza piazza lo scorso anno, mentre il Valsu gode dalla sua di una tradizione rugbystica femminile giovanile di assoluto spessore".

Prosegue il coach: "Nel gruppo B Treviso, Monza e Colorno dovrebbero essere quelle che si contenderanno i primi posti per cui terremo d'occhio i loro risultati. Essendo una finale tutto può accadere ed essendo queste le 10 squadre più forti d'Italia non è possibile fare pronostici, per cui mi sento di assegnare un 10% di possibilità per la vittoria finale ad ogni partecipante. Noi cercheremo di fare la nostra parte e le ragazze sono molto motivate per questo appuntamento. Inoltre abbiamo avuto la fortuna di potere inserire in squadra negli ultimi mesi un numero impressionante di atlete per cui gli allenamenti sono stati più combattuti perchè ognuna di loro si è voluta guadagnare uno dei 10 posti in squadra. A questo punto non ci resta che aspettare serenamente la finale ed andarci a giocare le nostre carte".

La spedizione forlivese partirà sabato pomeriggio per Parma dove attenderà di conoscere il calendario delle partite di domenica e dove soggiornerà in attesa delle partite del giorno dopo. Per Capitan Zajac e compagne sarà un'esperienza importante, e le atlete forlivesi cercheranno di giocarsi le loro chances consce del proprio valore e con estrema determinazione.

Il programma della finale prevede:
8.00 ritrovo e consegna documenti
8.30 riconoscimento tesserini
9.30 inizio partire
12.00 semifinali e finali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento