Rugby, Meldola rullata 91 a 7: Forlì si porta ad un punto dalla vetta

A termine incontro l'analisi dell'incontro da parte del Coach forlivese è stata positiva: "Abbiamo giocato una buona partita"

Riprende con una convincente prova il campionato degli Aquilotti Biancorossi di Coach Zuccherelli che all'Inferno Monti piegano un coriaceo Meldola che cerca, fino all'ultimo secondo, di vendere cara la pelle. I biancorossi si presentano in campo con qualche novità e nel XV iniziale trovano spazio gli esordienti di stagione Mori, Di Criscio e Di Gesù, mentre Benvenuti viene testato per oltre 50 minuti nell'inedito, per lui, spot di mediano di apertura con risultati più che apprezzabili.

Dopo qualche minuto di attacchi ben arginati dagli ospiti D'Agostino segna la prima meta di giornata (4') e Giardini inizia il suo personale show dalla piazzola con un 13 su 13 centrando calci da ogni posizione del campo. Il ritmo non sale e Forlì domina, ma rimane spesso imbrigliato nella rete difensiva bidentina. All'11 Di Gesù bagna il suo esordio con una meta che finalizza una bella azione corale. I biancorossi dominano le fasi statiche e nonostante questo possesso non riescono ad allungare nel punteggio.

Gli ospiti mettono in campo una grinta tipica da derby e bloccano ogni azione pericolosa grazie alla verve di Servetti e Pini che tengono in piedi la retroguardia meldolese. Ma la superiorità dei padroni di casa è evidente e prima Berti (24') e poi Menegazzi ('28) segnano le due mete che consegnano il bonus ai forlivesi e di fatto chiudono l'incontro. Nonostante questo l'incontro non decolla per l'abilità del Meldola di spezzare ogni trama forlivese. Il Forlì non gioca male, imbastisce buone sequenze e riesce a provare più soluzioni che fruttano altre due mete, Berti al 33' e Sardone al 40', per il 42 a 0 con cui si chiude il primo tempo.

Nell'intervallo il tecnico forlivese chiede ai ragazzi più attenzione nel possesso ed inizia le sostituzioni inserendo Roncuzzi e Rossi al posto di D'Agostino e Lanzarini. Forlì riparte con la meta di Cornacchia (42') imitato dopo 10 minuti da Mori (52') e da Berti, che al 55' segna la sua tripletta. In campo entrano Nanni per Di Criscio, Valgiusti per Menegazzi e Pezzi per Di Gesù e proprio nel momento in cui i forlivesi cercano il giusto assetto gli ospiti ne approfittano con una meta di Pini che blocca un calcio di Giardini e deposita sotto i pali. Miserocchi in drop segna la trasformazione e porta a 7 i punti della sua squadra.

Soddisfazione doppia per l'allenatore/giocatore del Meldola che così si toglie la soddisfazione di segnare due punti nel campo dove è cresciuto e nella sua ultima partita all'Inferno Monti. Da questo momento in poi è solo Forlì e gli Aquilotti Biancorossi varcano altre quattro volte la linea di meta avversaria con Nanni (64'), Cerchier (69'), Massi (76') e Rossi (79') per il 91 a 7 finale. A termine incontro l'analisi dell'incontro da parte del Coach forlivese è stata positiva: "Abbiamo giocato una buona partita e sono contento per le segnature avvenute su azione giocate su più fasi, segno che i ragazzi non hanno dimenticato come muoversi nel campo nonostante il mese e mezzo di stop dal campionato. Abbiamo optato per far fare minuti a chi ne aveva bisogno e comunque devo dire che tutti i 22 scesi in campo sono stati all'altezza delle aspettative. La difesa al largo non è stata testata come avrei voluto perchè siamo stati bravi a non consegnare palloni puliti da giocare. Oggi il focus principale era la disciplina e siamo riusciti a concedere minor numero di punizioni di quelle che subiamo di solito, anche se nel primo tempo non siamo stati proprio impeccabili. Abbiamo messo in cascina altri 5 punti e aspettiamo i prossimi incontri con ansia". Il prossimo incontro, a Misano, sarà probabilmente più duro per cui i biancorossi dovranno prepararsi al meglio per non perdere punti per strada,

Formazione: Lombardo, Cornacchia, Giardini (CAP), Cerchier, Massi, Di Criscio (52' Nanni), Benvenuti, D'Agostino (40' Roncuzzi), Berti, Mori, Sardone (60' Grisolini), Di Gesù (52' Pezzi), Lanzarini (40' Rossi), Menegazzi (52' Valgiusti), Turci (60' Asirelli). All. Zuccherelli
Marcatori: Giardini 26 punti (13 trasformazioni), Berti 15 (3 mete), Cornacchia 5 (1 m), Cerchier 5 (1 m), Massi 5 (1 m), D'Agostino 5 (1 m), Mori 5 (1 m), Sardone 5 (1 m), Di Gesù 5 (1 m), Menegazzi 5 (1 m), Rossi 5 (1 m), Nanni 5 (1 m),
Note: Giornata calda e soleggiata, terreno allentato ma non pesante. Nessun cartellino giallo e rosso. Spettatori 130 circa

Rugby Castel San Pietro - Ravenna RFC: 22 - 10
Rugby Forlì 1979 - Meldola Rugby: 91 - 7
Cesena Rugby 1970 - Rimini Rugby: 17 - 15
Faenza Rugby - Misano Rugby: 50 - 7
Rugby Club S.Marino - Autosica Imola: 0 - 33

CLASSIFICA
51 Faenza Rugby (*)
50 RUGBY FORLI' 1979 (*)
48 Autosica Imola Rugby
42 Cesena Rugby 1970 (*)
39 Rugby Castel S.Pietro (*)(-4)
28 Rimini Rugby
25 Ravenna RFC (*)(-8)
6 Misano Rugby
5 Rugby Club S.Marino (-8)
-12 Meldola Rugby (*)(-12)

(*) partite da recuperare

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • Nuova avventura imprenditoriale per il "Big Boss": il re degli hamburger rilancia uno storico ristorante

  • L'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì torna in televisione in prima serata sulle reti Rai

  • E' in Rianimazione per la meningite, scatta la profilassi per ben 80 persone entrate in contatto col malato

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • Nuovo caso di meningite: paziente ricoverato in Rianimazione. Scattata la profilassi

Torna su
ForlìToday è in caricamento