menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rugby, Terni troppo forte per il giovane Forlì

Al Monti si è vista veramente una bella partita fra due squadre corrette e molto disposte al gioco aperto. Il Terni si è presentato necessità di fare bottino pieno

Al Monti si è vista veramente una bella partita fra due squadre corrette e molto disposte al gioco aperto. Il Terni si è presentato necessità di fare bottino pieno per mantenersi in corsa per le prime posizioni, mentre il Forlì con l'obiettivo di giocare al meglio contro una delle squadre più forti del torneo. Dopo solo un minuto di gioco il Terni è in meta grazie ad un calcetto che rimbalza bene, l’ala del Forlì scivola e l’estremo ospite non ha difficoltà a segnare.

Brutta botta ma i biancorossi cominciano a guadagnare palloni e terreno e accorciano al 20° con una punizione di Giardini. Altre azioni pericolose del Forlì sfumano all’ultimo secondo grazie alla difesa ternana. Il Terni si riaffaccia in attacco verso la fine del tempo e colpisce con un'altra meta del pacchetto di mischia. Si va al riposo sul 12 a 3 per gli ospiti ma il gioco espresso dal Forlì è stato di altissimo livello nonostante la disparità fisica evidente che c’è fra le due squadre.

Subito alla ripresa del gioco Giardini centra un altro calcio di punizione a cui subito Terni risponde con una meta trasformata (6 a 19). Verso metà ripresa i biancorossi accelerano e riescono a segnare una meta con Mori, sempre positivo, e ne falliscono un paio con Asioli e Marzocchi. Il gioco del Forlì è bello e spumeggiante grazie alla buona vena di Benvenuti e soprattutto dell’esordiente Ragaglia, proveniente dall’Under 20, che ha giocato un’ ottima partita all’apertura. Il gioco del Terni è altrettanto valido e soprattutto è molto più cinico ed efficace e in 2 occasioni riesce a segnare ancora grazie a due errori grossolani della difesa romagnola. Nonostante tutto gli Aquilotti Biancorossicontinuano a giocare senza mollare mai e si tolgono la soddisfazione di segnare l’ultima meta dell’incontro con Marzocchi che, dopo una sequenza di numerose fasi di gioco, viene imbeccato da Ragaglia con un passaggio a scavalcare e si invola in solitudine. Balzani Nicola trasforma e la partita si chiude sul 31 a 18 per gli ospiti.

La vittoria del Terni è certamente meritata ma non c’è dubbio che il Forlì avrebbe meritato qualcosa in più. Così commenta l’allenatore biancorosso: “ Non era questa la partita che dovevamo vincere. Se loro hanno 20 punti in più di noi in classifica un motivo ci sarà. Era la partita in cui dovevamo dimostrare di saper reggere il confronto con squadre di livello superiore e lo abbiamo fatto. Effettivamente abbiamo regalato un paio di mete per errori banali ma in una squadra che ha 12 giocatori di meno di 22 anni su 22 ci può stare. Soprattutto oggi sono molto soddisfatto dell’esordio del giovane Manfredi Ragaglia (93) che nel difficile ruolo di mediano di apertura ha giocato con una serenità e una efficacia degne di un veterano. Sarà dura per i suoi compagni scucirgli il numero 10 dalla maglia.”

Formazione: Rossi, Cerchier (1° st Magnani), Lanzarini (1° st Roffilli), Zaccariello M, Sardone (10° st Gallegati), Mercuriali (15° st Roncuzzi), D’Agostino (20° st Guidi E), Mori, Benvenuti, Ragaglia, Marzocchi, Asioli, Guidi L, Zaccariello G. (1° st Ruffilli), Giardini (20° st Balzani N) All. Balzani Davide

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento