Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Da Forlì a Premilcuore passando per Predappio: "Salite da incubo" e Sky esaltano i colli Forlivesi

Tappa a Forlì per il programma “Salite da Incubo” di Sky a cura dell'ex ciclista professionista Patrick Martini. Tra gli ospiti il vicesindaco Daniele Mezzacapo

Nella foto Patrick Martini con il vicesindaco Daniele Mezzacapo

Sulle strade del Forlivese Marco Pantani ha costruito la sua intramontabile leggenda. Sui colli del Forlivese la possibilità di "evadere" dai ritmi frenetici della vita quotidiana per un tuffo nella natura, tra cinguettii e profumo del bosco, dove per incanto il tempo pare improvvisamente stopparsi. Tra fatica, sudore, strade ripide, il piacere di staccare la spina, dialogare col proprio Io e scoprire posti incantevoli che, probabilmente, non tutti i forlivesi hanno vissuto con i propri occhi dal vivo.

Itinerari unici nel loro genere, toccati spesso dal Giro d'Italia o da altre competizioni come la Settimana Coppi e Bartali, e che Sky ha voluto presentare agli appassionati attraverso il programma “Salite da Incubo” a cura dell'ex ciclista professionista Patrick Martini. Da Piazza Saffi a Premilcuore, passando per Rocca delle Caminate e Predappio. Ad accompagnare Martini in questo viaggio su due ruote un ospite d'eccezione, il vicesindaco e assessore allo sport Daniele Mezzacapo. 

"La passione per la bici è nata all'età di 16 anni, quando un problema fisico mi ha impedito di continuare a giocare a calcio - racconta Mezzacapo -. Quindi ho iniziato a cimentarmi con la bici insieme ad un gruppo di amici, prima con la mountain bike e poi con la bicicletta da corsa. Dalla primavera all'inizio dell'autunno percorro circa 5mila chilometri. La bici non serve solo per mantenersi in forma, ma rilassa ed aiuta a scaricare lo stress". 

La partecipazione alla puntata forlivese di "Salite da incubo - Speciale Appennino" del vicesindaco "è stata un po' causale", come confessa lo stesso Mezzacapo: "Avrebbe dovuto partecipare il ct della Nazionale Davide Cassani (romagnolo doc e presidente anche di Atp Servizi, ndr), ma il covid ha fatto slittare le registrazioni e ad inizio maggio era impegnato col Giro d'Italia. A quel punto da amante della bicicletta ho dato la mia disponibilità insieme all'assessore allo Sport e al Turismo del Comune di Predappio, Lorenzo Lotti, che è anche un atleta, a partecipare (presente nella puntata anche il sindaco di Predappio Ursula Valmori, ndr)".

Il vicesindaco si è presentato all'appuntamento con la gamba rodata: “Mi sono ovviamente allenato tra strada e rulli a casa, perchè le nostre salite sono piuttosto impegnative. E' stata una bellissima esperienza. La puntata è stata trasmessa sui canali Sky Sport e Sky Arena, ma anche sulle emittenti pubbliche Tv8 e Cielo, ed ha avuto tantissima visibilità". Un percorso bello, impegnativo, oltre 400 i metri di dislivello, che non può che non lasciare soddisfatto chi lo percorre.

Prima di arrivare ad affrontare la salita di Rocca, che presenta anche pendenze a doppia cifra, i muscoli si scaldano in pianura, attraversando Forlì e la sua storia, come ricorda il passaggio da Piazzale della Vittoria, che ricorda i Caduti delle Guerre. In un amen si arriva ai piedi dei sette chilometri di Rocca: l'inizio e la fine della salita presentano le maggiori asperità, con pendenze che si aggirano tra gli 8 ed i 12%. Picchiata in discesa verso il cuore pulsante di Predappio (133 metri d'altezza), tra gustosi tornanti immersi nel verde, poi 26 chilometri di vallata fino ai 460 metri d'altezza di Premilcuore e il Passo della Valbura, 4,5 chilometri con pendenza media dell'8% e massima del 12% che si fa sentire sulle gambe, tra la natura del Parco delle Foreste Casentinesi, Patrimonio dell'Unesco.

"Immagini spettacolari, con riprese effettuate anche col drone, che hanno valorizzato il nostro territorio e che attrarranno senza alcun dubbio una cerchia di turisti molto particolare - sottolinea Mezzacapo -. Ci sono infatti appassionati che si cimentano sui percorsi presentati da Sky. Un'autentica valorizzazione del turismo out-door. Con Sky è nata una proficua collaborazione. Sono stati già fatti due servizi legati a Forlì e al territorio Forlivese, uno nel quale si è dato risalto alla mobilità dolce in città e quindi la grande possibilità di muoversi in totale sicurezza e l'altro con l'ex ciclista professionista Matteo Montaguti e nel quale sono state messe in risalto le salite della Romagna".

A Forlì il ciclismo è di casa, grazie anche alla sua posizione strategica: "Da qui si può raggiungere il mare, come arrivare nell'entroterra attraverso strade percorribili in sicurezza - chiosa il vicesindaco -. Ci sono tanti percorsi lungo i quali è possibile anche trovare la fontanella tanto amata per rifocillarsi, poi in estate salendo nel Parco delle Foreste della Foreste Casentinesi si trova un bel freschino". "Qui si villeggia bene e si sta bene”, è la sentenza del ciclista Martini. Provare per credere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Forlì a Premilcuore passando per Predappio: "Salite da incubo" e Sky esaltano i colli Forlivesi

ForlìToday è in caricamento