menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovani e sport, torna la "Scuola di Tifo" della Fulgor

Torna la Scuola di Tifo, progetto della Fulgor Libertas che nel 2010, al suo debutto, ha visto la partecipazione di 16 istituti e più di 4800 tra bambini, genitori e insegnanti

Torna la Scuola di Tifo, progetto della Fulgor Libertas che nel 2010, al suo debutto, ha visto la partecipazione di 16 istituti e più di 4800 tra bambini, genitori e insegnanti. "Il primo obiettivo è avvicinare i ragazzi ai valori positivi dello sport, educarli ad un tifo sano a favore della propria squadra e non contro gli avversari. E farlo sottolineando quanto la cosa possa essere divertente, quanto li possa unire creando un'occasione speciale di aggregazione”, ha affermato il presidente Giorgio Grazioso.

"L'obiettivo è quello di educare i ragazzi ad un tifo sano, attraverso un'esperienza divertente a stretto contatto con i loro beniamini – hanno spiegato i responsabili dell'area marketing, Andrea Balestri e Stefano Raffoni -. Gli atleti della Fulgor Libertas si recheranno nelle scuole (soprattutto elementari e medie, ma su richiesta anche alle superiori) per incontrare tutti i ragazzi, rispondere alle loro curiosità, promuovere lo sport e testimoniare quanto sia importante durante le partite sentire l'appoggio del pubblico.

“Le scuole, a seguito di questo primo incontro, saranno invitate gratuitamente al palazzetto per provare dal vivo l'emozione di una partita e sentirsi parte importante della squadra – hanno aggiunto Balestri e Raffoni -. Infine una giuria appositamente composta valuterà il tifo dei vari istituti scolastici prendendo in considerazione striscioni, canzoni e coreografie e decretando la scuola vincitrice."


“Il settore giovanile, che segue più di 500 tra bambini e ragazzi, si sente coinvolto in prima persona nel progetto – ha osservato Maurizio Berlati, responsabile del settore giovanile -. Sono sicuro che contribuirà a fare emergere in loro la voglia di fare squadra e il rispetto per gli avversari.”

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento