Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Serie D, il Forlì ha fretta di dimenticare il derby: "Speriamo ci sia servito da lezione"

"Abbiamo giocato una buona gara ma siamo stati troppo scolastici, fare il compitino non è sufficiente se vogliamo essere protagonisti in campionato", afferma Angelini

Dopo l'inaspettato passo falso nel derby contro il Rimini di domenica scorsa, il Forlì si lecca le ferite e volge lo sguardo al recupero della prima giornata di campionato contro i toscani del Seravezza in programma mercoledì alle 15 allo stadio "Morgagni". "Speriamo ci sia servito da lezione - attacca un mister Angelini, determinato a ripartire subito ma consapevole che la squadra non poteva essere al cento per cento -. Abbiamo giocato una buona gara ma siamo stati troppo scolastici, fare il compitino non è sufficiente se vogliamo essere protagonisti in campionato".

Il Forlì ha infatti espresso un buon calcio sul campo degli adriatici, ma è risultato sterile in fase realizzativa, incassando due goal nelle uniche occasioni avute dai padroni di casa. "La fortuna e la sfortuna ci sono per tutti ma è col nostro atteggiamento che possiamo indirizzarli - prosegue il mister -. Mercoledì affronteremo un avversario ancora più forte del Rimini e non sarà semplice, dobbiamo fare un netto passo avanti rispetto a domenica ".

I Galletti vedono allungarsi la lista degli indisponibili, perché oltre a Beduschi e Zamagni, assenti anche nel derby,  mancherà anche Biasiol uscito anzitempo nel match col Rimini per un probabile stiramento. "Dietro ora siamo un pò corti numericament.e ma comunque cambierò alcuni interpreti rispetto a domenica perché ancora i ragazzi non hanno i novanta minuti nelle gambe - conclude -. Perdere ci ha fatto vedere la realtà delle cose, se si vuole stare a certi livelli bisogna sempre avere la giusta cattiveria sportiva".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, il Forlì ha fretta di dimenticare il derby: "Speriamo ci sia servito da lezione"

ForlìToday è in caricamento