Serie D, primo sorriso in campionato: il Forlì ritrova il pubblico e tre punti

Decidono Ferrari e Corigliano. Il gol della bandiera per i toscani la sigla Podestà nella ripresa.

Dopo l'amaro derby il Forlì timbra la sua prima vittoria in campionato battendo allo stadio "Morgagni" il Seravezza per 2 a 1 grazie alle reti di Ferrari e Corigliano. Il gol della bandiera per i toscani la sigla Podestà nella ripresa. Mister Beppe Angelini si affida a buona parte del blocco che domenica ha esordito a Rimini, inserendo Bedei come terzino destro e il neo arrivato Corigliano  in mediana confermando in attacco il duo Ferrari-Pozzebon. L'avvio dei galletti è buono e già al 15° Pozzebon servito sulla corsa mette i brividi all'estremo difensore Orsini che con la punta delle dita mette in angolo un tiro insidioso; la risposta del Seravezza non tarda ad arrivare con due conclusioni nel giro di un minuto al 17° e 18° con Granaiola e Grassi ma entrambe le occasioni sono facili per De Gori che non si fa sorprendere. Il Forlì però è più spigliato in avanti e al 25° trova il vantaggio: Bedei lavora bene un pallone sul fondo servendo Buonocunto che di prima crossa sulla testa di Ferrari che non sbaglia siglando l'1 a 0.

I biancorossi non si accontentano e al 31° addirittura raddoppiano col neo arrivato Corigliano che dopo un bel dribbling scarica un rasoterra potente dove Orsini non può arrivare timbrando il 2 a 0 e la sua prima rete in biancorosso. L'ultimo brivido della prima frazione lo regala Pozzebon con un potente destro da fuori area ma questa volta Orsini ci arriva e mette la sfera in calcio d'angolo. Nella ripresa mister Vangioni ridisegna il Seravezza e gli ospiti partono a testa bassa alla ricerca di una insperata rimonta. Subito al 52° è il neo entrato Podestà a sfiorare il palo per i toscani ben servito da un cross di Andrei. Mister Angelini allora corre ai ripari togliendo un affaticato Corigliano per Gasperoni e alla mezz'ora cambiando il duo d'attacco Ferrari e Pozzebon per Akammadu e Polini.

Le sfuriate ospiti iniziano così a calare con i galletti che addirittura sfiorano la terza rete come al 30° quando Buonocunto di tacco vede Akammadu, il tiro è respinto da Orsini sui piedi di Gasperoni che segna ma in fuorigioco.  Sembra tutto facile per i galletti ma all'improvviso il Seravezza trova la giocata giusta: Andrei crede fino in fondo su un pallone che sembrava perso ed invece serve ottimamente Podestà che di testa da due passi firma il 2 a 1. La rimonta sembra possibile e Angelini opta per coprirsi togliendo Buonocunto per Croci e alzando un vero e proprio muro difensivo; l'ultima occasione dell'incontro al 50° capita infatti sui piedi del Forlì col Seravezza sbilanciato in avanti ma Gasperoni lanciato a tu per tu col portiere sbaglia incredibilmente il bersaglio calciando fuori. Non c'è più tempo però dopo 5' di recupero il primo "urrà" per i galletti della stagione può andare in archivio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna allenta le restrizioni: centri commerciali chiusi nei weekend. Negozi riaperti la domenica

Torna su
ForlìToday è in caricamento